rotate-mobile
Attualità

Computer e tablet per la didattica a distanza: dal Comune il bando Family Tech

L’assessore Ceccotti: “Ampliamo la platea aggiungendo più risorse: con il nuovo avviso veniamo incontro anche ai soggetti più vulnerabili”

Più risorse per ottenere fondi per la didattica a distanza. Il Comune lancia il bando “Family Tech”, che ha come obiettivo la riduzione delle disuguaglianze tra le famiglie nell’accesso a servizi socio-educativi, ludico-creativi e socio-assistenziali erogati in modalità a distanza. Il tutto attraverso un sostegno economico per l’acquisto o il noleggio di strumenti tecnologici, come ad esempio personal computer, software, dispositivi mobili con connessione ad internet e simili.

“Dopo il primo avviso di fine novembre al quale avevano risposto numerose famiglie, abbiamo ritenuto doveroso – afferma l’assessore comunale al welfare Cristiano Ceccotti – ampliare la platea dei beneficiari ed abbiamo chiesto ed ottenuto ulteriori risorse. Sono state quindi aggiunte ai destinatari del contributo altre categorie ritenute vulnerabili come le persone anziane e le donne vittime di violenza. Anche per loro sarà possibile ora accedere al sostegno economico che riguarda esclusivamente l’acquisto di strumentazioni informatiche ritenute ormai fondamentali anche per l’erogazione dei servizi pubblici. Inoltre – aggiunge l’assessore Ceccotti – è importante evidenziare che non si tratta di uno speed day ovvero basato sulla velocità di risposta all’avviso, ma il bonus coprirà tutti coloro che ne faranno richiesta fino ad esaurimento del budget disponibile”. 

Riceveranno il beneficio, senza presentare nuova domanda, anche i 283 soggetti ammessi e individuati nella graduatoria relativa al precedente avviso che non hanno ricevuto il contributo causa esaurimento fondi. Il contributo massimo a cui si può accedere è di 600 euro per nucleo familiare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Computer e tablet per la didattica a distanza: dal Comune il bando Family Tech

TerniToday è in caricamento