Tanti auguri al “prete buono”: don Giuseppe festeggia 80 anni di sacerdozio

La vita del sacerdote dalle lezioni di latino ai biscotti per i ragazzi del catechismo: martedì 23 luglio doppia festa a Sambucetole e al santuario di Collevalenza

Il prossimo martedì 23 luglio don Giuseppe Marinozzi, 104 anni di età, celebrerà gli 80 anni di sacerdozio. Don Giuseppe è stato parroco per 73 anni di Sambucetole, oggi è parroco emerito ed è ospite nella comunità sacerdotale di Collevalenza. Ottant’anni di sacerdozio, un traguardo impensabile nella logica umana, eppure reale e vissuto con grande lucidità e partecipazione interiore, al di là degli inevitabili acciacchi e limiti dovuti alla sua veneranda età.

Un “prete buono”, amato e conosciuto da tutti, come lui del resto conosce tutti a Sambucetole. Giovane sacerdote, negli anni ’60 ha insegnato latino e greco nel seminario di Amelia e religione nelle classi delle medie e del Ginnasio. Ha collaborato per molti anni, dopo la morte di monsignor Sensini, già vicario di Amelia, con la curia diocesana, mantenendo aperto l’ufficio matrimoni presso la curia di Amelia e seguendo le pratiche matrimoniali, fino agli anni recenti. Negli anni Ottanta ha retto, dopo la partenza del padri cistercensi, la parrocchia di Foce e il Santuario della Madonna delle Grazie.

Schivo nell’accettare inviti a pranzo o a cena nelle famiglie, era invece un cuoco provetto, famoso per i suoi biscotti che regolarmente preparava per i bambini della scuola materna parrocchiale o per i ragazzi del catechismo e per le donne che pulivano la chiesa. La gente di qualsiasi età racconta che era impossibile uscire dalla canonica senza aver accettato qualcosa di dolce o altro. Autista provetto e “vivace”, ha rinnovato la patente di guida fino a 97 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un traguardo eccezionale che sarà festeggiato in modo solenne grazie all’impegno del comitato paesano a cominciare dal triduo di preghiera per le vocazioni alle 17.30 a Sambucetole e la celebrazione il 23 luglio alle 18.30 presieduta dal vescovo Giuseppe Piemontese nella cripta del santuario di Collevalenza, i saluti dei paesani e della città di Amelia con le autorità civili e militari e un momento conviviale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del DPCM. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento