Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

L’istituto Giovanni XXIII a tutta velocità sulla via della tecnologia: arrivano tablet e Lim grazie a Autostrade per l’Italia

I device sono stati consegnati questa mattina alla scuola di Terni nell’ambito di un progetto in collaborazione con il ministero dell’istruzione

Sono stati consegnati questa mattina all’istituto comprensivo “Giovanni XXIII” di Terni 25 tablet per la didattica a distanza e una lavagna interattiva multimediale nell’ambito di una più ampia iniziativa promossa sul territorio nazionale da Autostrade per l’Italia in collaborazione con il ministero dell’istruzione.

I lavoratori della Direzione di tronco di Fiano Romano hanno incontrato gli studenti dell’istituto, rappresentati dal direttore Salvatore Belcastro che ha consegnato le strumentazioni per la didattica. Per l’occasione era presente l’assessore alla scuola e all’università del Comune di Terni, Cinzia Fabrizi.

“La sensibilità dimostrata da Aspi con questa iniziativa – afferma Fabrizi - è un segnale di vicinanza alle scuole. Questo supporto in termini di dotazioni tecnologiche ci ricorda infatti che non solo le istituzioni hanno il dovere di sostenere l’istruzione, ma la cooperazione tra i vari livelli della società è elemento essenziale: simili gesti fanno sì che la scuola e i nostri ragazzi non si sentano separati dal resto del mondo”.

“Siamo veramente felici di essere stati inseriti nell’iniziativa promossa da Autostrade per l’Italia – aggiunge la dirigente scolastica, la professoressa Anna Canestrella - che prevede un concreto supporto alle scuole con la donazione di device per la didattica a distanza e in presenza e di Lim. Donazione che risulta quanto mai utile per supportare il processo di digitalizzazione in atto nella nostra scuola. I tablet donati e la Lim infatti permetteranno di incrementare la nostra dotazione tecnologica, utilissima per la costruzione di percorsi di insegnamento/apprendimento efficaci in cui i docenti si sentano realizzati e gli alunni motivati ad impegnarsi”.

“Terni è una delle ultime tappe dell’iniziativa avviata da Aspi nelle ultime settimane e che ha visto coinvolti istituti da nord a sud d’Italia - spiega Belcastro - Un’esperienza importante, che rimarrà nel nostro percorso umano e professionale. In questo periodo di emergenza, le giovani generazioni sono tra le più colpite dalla crisi: è indispensabile che tutti i livelli della società si mettano in gioco sostenendo il mondo della scuola”.

Questa iniziativa rientra infatti in un’ampia azione di sostegno alla didattica a distanza promossa da Aspi e che vede come beneficiari 18 istituti scolastici su territorio nazionale, cui le Direzioni di Tronco della società hanno consegnato in questi giorni alcune centinaia di tablet di ultima generazione, alcune Lim e smart TV a seconda delle richieste e su indicazione del Miur.

L’istituto comprensivo “Giovanni XXIII” è composto da sei plessi: tre di scuola dell’infanzia, due di scuola primaria e uno di scuola secondaria di primo grado. Sito in un rione periferico ad alta densità (con circa 20.000 abitanti è la seconda zona più popolosa della città) l’istituto, spiega la dirigente scolastica, “intende collocarsi nel territorio come luogo di formazione e di  sviluppo armonico e completo della personalità di ciascun alunno: individuando  i bisogni formativi di ognuno; educando ai valori della democrazia, dell’uguaglianza, della tolleranza, del rispetto della diversità e  della solidarietà; agendo sulla  rimozione degli ostacoli che impediscono il pieno raggiungimento del successo formativo; favorendo l’uso delle nuove tecnologie non solo per la didattica digitale integrata, ma anche nell’ordinaria attività didattica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’istituto Giovanni XXIII a tutta velocità sulla via della tecnologia: arrivano tablet e Lim grazie a Autostrade per l’Italia

TerniToday è in caricamento