rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità

Il grande drago d’acciaio è pronto a “riconquistare” Terni: due giornate per onorare il Thyrus

Cultura, folklore, musica faranno da cornice agli eventi per celebrare la nascita di questa “creatura” alta cinque metri e dal peso di oltre dieci tonnellate, frutto dell’incontro fra lo scultore Marco Diamanti e il designer Jacopo Cardinali: gli appuntamenti in programma

Il grande progetto del nuovo drago d’acciaio è giunto alla sua forma finale e per celebrare la nascita di questa creatura sono state istituite due importanti giornate che racconteranno la storia di questo monumento e la grande realtà che ha generato. L’opera nata dal felice incontro fra lo scultore Marco Diamanti e il designer Jacopo Cardinali (Ceo di Materie Unite) vedrà finalmente la luce nel weekend dal 13 al 15 giugno.

Il “Thyrus”, è una scultura di circa 5 metri comprensiva del basamento, di circa 10 tonnellate di acciaio “441 lips” donate dalla Ast di Terni realizzata da Onirico, il ramo creativo dell’azienda ternana Sefin. L’istallazione e lo svelamento del monumento sarà un’occasione per coinvolgere tutte le realtà locali nell’evento. Non sarà solo un momento di festa, ma anche di studi e di riflessioni intorno alla figura mitologica del drago, simbolo della città, che necessitava di un’effige innovativa, originale e contemporanea.

Le “giornate del drago” saranno di carattere evocativo e culturale in un contesto di rappresentazioni, di musiche dal vivo, costumi d’epoca e folklore associato a cibi e bevande del territorio.

Gli eventi inizieranno il 13 giugno a partire dalle 9 del mattino con la collocazione della statua. A seguito delle attività realizzate dalla cooperativa Actl nell’area parco di via Campofregoso, il 14 inizierà la prima delle due giornate di studi dedicate alla figura del drago e al rapporto di felice coesistenza fra la città, le acque e la scultura contemporanea: “To Make a Dragon”. La conferenza avverrà presso la sala dell’Orologio del Caos a partire dalle 17: si parlerà della figura del Thyrus fra storia, leggenda, antropologia e storia dell’arte. Interverranno Paolo Cicchini, professore di storia e filosofia, Alessandro Giovannelli, storico e storico dell’arte, Andrea Agnetti, antropologo, Cristian Armadori, sociologo e giornalista pubblicista, Antonio Rocca, storico dell’arte, Andrea Salvatori, architetto e Graphic 3D Designer VFX per il cinema, Eleonora Belli, storica dell’arte, ricercatrice e docente di storia dell’arte presso il liceo Metelli.

Alle 19.30 verrà inaugurata l’omonima mostra legata alla fase progettuale del drago d’acciaio nel foyer del Caos a cura di Lorenzo Rubini, Materie Unite e Onirico. In serata di fronte al BSide, l’associazione Thyrus presenterà performance e reading poetico a cura di Saverio Bafaro.

Il 15 sarà la giornata inaugurale: a seguito delle attività della mattinata, sempre a cura della cooperativa Actl, alle 16 inizieranno le estemporanee di pittura e attività artistiche a cura dell’associazione Thyrus nella zona della “prua” di viale Lungonera. Contestualmente, nella sala dell’Orologio del Caos, inizierà la seconda giornata di conferenze, riguardanti il drago come tema di comunicazione culturale e “pop”, l’uso dell’acciaio nel panorama artistico contemporaneo, con gli interventi di Daniela Zannetti, giornalista e curatrice d’arte, Lorenzo Rubini, storico e critico d’arte, Lorenza Fruci, giornalista e manager culturale, Alberto Borgatta, storico e divulgatore, Andrea Forges Davanzati, scultore internazionale, Simone Pezzè, Texture artist e docente Ied Roma.

Dalle 18 sfileranno tutte le società sportive aventi come simbolo il Drago e voleranno sui cieli della città la formazione Thyrus Flying Team facenti parte dell’organizzazione Aero Club di Terni. A partire dalle 20 inizierà il cerimoniale dell’inaugurazione del Thyrus, alla presenza dell’autorità, accompagnato da un ensemble con le musiche di Ennio Morricone e da uno spettacolo danzante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande drago d’acciaio è pronto a “riconquistare” Terni: due giornate per onorare il Thyrus

TerniToday è in caricamento