rotate-mobile
Attualità

Terni, duemilacinquecento nuove assunzioni previste nel bimestre: “Bassa percentuale di laureati sul totale degli ingressi”

I dati forniti da Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere relativi al trimestre di metà anno

Duemilacinquecento nuove assunzioni previste, nel bimestre compreso tra giugno e luglio. Il numero evoca la stima del Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere e riguarda il territorio ternano, ossia capoluogo e provincia. Trattasi di un’indagine alla quale hanno partecipato più di 108 mila imprese che esprimono le proprie previsioni sulle chiamate al lavoro le quali prevedono di effettuare, nei mesi successivi. La stima sul mese di maggio, per il territorio ternano, è stata pari a 1180 nuovi ingressi. Sommando giugno e luglio sale a 3680.

Il dato complessivo del trimestre è pari a 1.582.310 nuove assunzioni previste in tutta la penisola. L’Umbria ne somma 16870 di cui 13200 nella provincia di Perugia ed i restanti in quella di Terni. A fornire una fotografia della situazione il presidente della Camera di Commercio Giorgio Mencaroni: “Il trimestre maggio-luglio per l’Umbria si divide in due fasi a livello di avviamenti al lavoro, così come emergono dal Sistema informativo Excelsior sulle previsioni di assunzione da parte delle imprese. La prima fase è di ulteriore e consistente espansione, rispetto al 2023, che caratterizza il mese di maggio, mentre per i mesi di giugno e luglio, sempre nel confronto con gli stessi mesi dello scorso anno, si stima un leggero calo”.

Poiché sui dati di giugno e luglio incide molto il fattore turismo occorrerà attendere i nuovi aggiornamenti per capire l’effettivo trend. “Per il resto, c’è da salutare il ritorno al segno più dell’industria, con la crescita occupazionale concentrata nelle costruzioni, mentre restano sul tappeto i problemi strutturali della difficoltà delle imprese dell’Umbria a reperire le professionalità di cui hanno bisogno e la bassa percentuale di laureati sul totale delle assunzioni previste. Una percentuale, quest’ultima, che continua ad essere ben sotto il dato medio nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, duemilacinquecento nuove assunzioni previste nel bimestre: “Bassa percentuale di laureati sul totale degli ingressi”

TerniToday è in caricamento