E' fatta, il Thyrus trasloca: c'è l'ok della Soprintendenza

Il monumento simbolo della città lascerà presto i giardini di via Lungonera verso Palazzo Spada: ora c'e' anche l'approvazione della Soprintendenza. La notizia arrivata dal vicesindaco tramite 'social'. La soddisfazione di Michele Rossi (Terni Civica): "Mi sono battuto da sempre per questo obiettivo"


Il Thyrus aspettava solo l'autorizzazione della Soprintendenza per spiccare il volo verso Palazzo Spada. Ora c'e' l'autorizzazione dell'ente di tutela che ringrazio anche per le tempistiche e per aver capito il significato culturale dell'operazione.
Finalmente è arrivato il "nulla osta" e l'approvazione del progetto del Comune relativo al restauro e la nuova collocazione, progetto genero samente sostenuto dalla Fondazione Carit. Il Thyrus verrà tolto dai giardini di campo fregoso, portato nei laboratori di restauro e poi collocato nel cortile di Palazzo Spada. A dare notizia del via libera della Soprintendenza è stato il vicesindaco Andrea Giuli tramite un 'post' sui social:

"Segnalo che la tanto attesa autorizzazione da parte della Soprintendenza regionale a proposito dello spostamento e restauro dell'antico Thyrus ternano - ha scritto - è formalmente arrivata al Comune. Anche e soprattutto grazie alle frequenti sollecitazioni attivate dal sottoscritto. A questo punto, al di là di qualche dettaglio tecnico-estetico, la procedura può continuare: nei prossimi giorni porterò in Giunta l'apposita delibera, il progetto tecnico dettagliato è pronto, la Fondazione Carit ha confermato che finanzierà il trasporto, il restauro e la collocazione del Thyrus nel cortile di palazzo Spada. Certo, non sarà una "schioppettata", ma - conclude -  adesso l'iter può marciare verso il restauro e la restituzione del simbolo alla propria città. E nel luogo giusto. Grazie alla Soprintendenza, alla Fondazione e agli uffici comunali competenti".

"Potete immaginare la mia grande gioia e soddisfazione;  - replica il consigliere di Terni Civica Michele Rossi che da sempre si è battuto per la salvaguardia del Thyrus - un impegno in cui ho sempre creduto, una idea che ho voluto portare tenacemente all'attenzione del consiglio comunale (un mio atto di indirizzo votato all'unanimita') e della giunta. Ricevendo condivisione, sostegno ed aiuto anche tra la cittadinanza.
E' un passo concreto importante ma lo è ancor di più dal punto di vista simbolico, un cambio di rotta assai significativo rispetto ad un passato che ha fin troppo bistrattato il valore dei nostri beni culturali; dimostrando ignoranza e menefreghismo verso quella storia cittadina che invece per sua bellezza e importanza merita di essere conosciuta, diffusa, condivisa e valorizzata. Oggi è un giorno importante per tutta la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento