menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccellenze del territorio, due borse di studio ai ragazzi della scuola Felice Fatali

La presidente dell'associazione Claudio Conti: "Nel sorriso dei ragazzi che riceveranno le nostre borse di studio c’è la grande generosità di mio figlio Claudio che ha dedicato la sua vita agli altri”

Il prossimo 6 giugno, presso l’auditorium Massarelli si terrà la festa dell’Istituto comprensivo Felice Fatati. Il programma della giornata prevede alle ore 16.30, la premiazione degli alunni partecipanti ai Giochi matematici. Inoltre alle 17 prevista la consegna delle borse di studio donate dall’associazione Claudio Conti a due studenti meritevoli, nell’ambito del patto di collaborazione con l’ufficio partecipazione del comune di Terni. “Nel sorriso dei ragazzi che riceveranno le nostre borse di studio c’è la grande generosità di mio figlio Claudio, che ha dedicato la sua vita agli altri” ha dichiarato Tommasina Ponziani, presidente della Onlus. Seguirà l’incontro con i genitori volontari del progetto: “Noi per il Fatati” durante il quale saranno presentati il bilancio del primo anno e i progetti per il futuro.

Marco Celestino Cecconi: “Costruire e qualificare insieme i luoghi comini capaci di abilitare la città”

“La città grazie a questo strumento di partecipazione appartiene ai cittadini” Dichiara l’assessore alle politiche sociali dopo avere salutato con entusiasmo la sottoscrizione dei patti di collaborazione tra il comune ed i proponenti: “Ringrazio tutti i soggetti del territorio che hanno partecipato perché anche attraverso il loro contributo abbiamo la possibilità di accogliere le istanze della comunità, di condividere le scelte e di co-costruire le risposte in modo chiaro, flessibile, efficace. A Terni ci sono cittadine e cittadini che possono e vogliono mettere a disposizione della comunità le loro energie per costruire e qualificare insieme quei luoghi comuni capaci di abilitare le città, non solo di renderle belle. È una nostra precisa responsabilità saper creare le condizioni e i percorsi perché queste energie non vadano disperse e la partecipazione non sia solo nelle parole, ma si sostanzi in una rinnovata capacità di ascolto e si traduca in fatti e linguaggi condivisi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento