Eccellenze ternane, Giordano e Simone una grande passione per la musica: “I nostri testi autobiografici, si sente l’anima al loro interno”

I Sapao ovvero Simone Salerni e Giordano Paoli sono pronti a presentare il loro secondo singolo: “Finchè non è finita”

foto Sapao

Una grande passione per la musica che da sempre li ha accomunati. Dopo il successo ottenuto con il primo singolo ‘E’ stato un gioco’ i Sapao ovvero Simone Salerni alla voce e Giordano Paoli (chitarra) sono in procinto di presentare il loro secondo brano ‘Finché non è finita’ accompagnato da un video visibile sui principali e canonici mezzi di diffusione. Una sorta di antipasto in vista dell’album che: “Speriamo” come giustamente aggiungono, uscirà ad inizio del prossimo anno.

“Ci siamo conosciuti nel 2001 con Giordano che suonava in un gruppo chiamato Strange Eyes. Successivamente si sciolsero e così iniziò il nostro percorso" afferma Simone. "Inizialmente facevamo prove anche dentro la macchina e sempre nel medesimo anno arrangiammo e scrivemmo la prima canzone: “Al bancone del tuo bar”. Provenivamo da generi e detenevamo gusti diversi. Da una parte lo stile dei Marlene Kunz, Subsonica, Afterhours. Dall’altra invece il cantautorato italiano fino ad arrivare ai Metallica e Guns N’Roses. Tutto ciò ci ha permesso di confrontarci dato che, scriviamo in modo completamente diverso. Non siamo legati ad uno stile preciso. Dopo aver suonato con altri ragazzi, con i quali ci sentiamo ancora, le strade si sono separate poiché volevamo portare avanti un progetto in modo serio. E’ anche difficile mettere d’accordo tutti."

Tracce inedite: l’elemento che caratterizza i Sapao

Un elemento di differenziazione: “I concerti si sono sempre basati su un aspetto preponderante ossia proporre tracce nostre inedite. Il rapporto con il pubblico è sempre stato speciale. Numerosi gli attestati di stima ricevuti. Uno su tutti? Anche se devi andare cerchi di restare fino alla fine perché c’è sempre qualcosa di nuovo, diverso da apprezzare (da parte di un fan ndr). Oltre alle classiche performance ci siamo esibiti a teatro ed in quei frangenti è fondamentale catturare l’attenzione dello spettatore”.

“La difficoltà maggiore è stata quella di conformarci ai cambiamenti che il processo di modernizzazione, anche a livello musicale, ha comportato. Due esempi su tutti: i tempi ed i ritmi delle tracce. Inoltre nel processo di digitalizzazione viene meno la concentrazione ad ascoltare le parole della canzone poiché prevalgono gli aspetti citati poc’anzi”.

La svolta e la valorizzazione del territorio

La svolta nel corso del 2016: “Una decisione presa di comune accordo quella di interrompere temporaneamente l’attività e concentrarci esclusivamente sulle canzoni incompiute. Ci siamo dunque fermati e acquistato la strumentazione necessaria. A quel punto, una volta ultimato il lavoro, l’idea di inviare alle case discografiche i pezzi registrati. Sono arrivate due risposte. Dopo uno scambio di vedute è arrivato l’accordo con Hydra. L’impatto iniziale è stato subito positivo. Ci sono sembrati onesti e sinceri, aspetti molto importanti. Il primo singolo ‘E’ stato un gioco’ ha raccolto un buonissimo consenso. Nella classifica Indie ci è rimasto per dieci settimane, di cui cinque tra le prime tre più ascoltate”

“A settembre uscirà il secondo ovvero ‘Finchè non è finita’ con una peculiarità. Il video sarà girato nel ternano, come accaduto per il primo, dato che teniamo molto a valorizzare e far conoscere il nostro amato territorio. Sono testi autobiografici che ripercorrono spaccati di vita vissuti, si sente l’anima al loro interno. Cerchiamo di esprimere emozioni, sentimenti, valori, esperienze. Ci teniamo – concludono - in modo particolare a ringraziare Giacomo Agnifili che ci aiuta con i mixaggi. Dopo l’emergenza sanitaria speriamo presto di tornare a cantare e riprendere tutti gli appuntamenti saltati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Una gita a Terni che è valsa due multe in un minuto. L'indignazione di un turista: "Mi appellerò al prefetto"

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Bliz della squadra mobile, vasta operazione antidroga a Terni: “Indagine articolata e complessa iniziata oltre un anno fa”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento