Dal castello incantato alle barche giganti: il nuovo luna park dello Staino

Settantacinque attrazioni più tre banchi per dolci ed enogastronomia. Si alza il sipario da fine novembre all’ultima domenica di gennaio

Settantacinque attrazioni, dai piccoli giochi come la pesca fino alle grandi giostre come il “tagadà”. E tre banchi per dolciumi e prodotti enogastronomici: ecco il regolamento per l’allestimento del tradizionale luna park invernale dello Staino.

A stilare l’elenco delle attività previste per l’edizione 2018-2019 (dal penultimo o ultimo sabato di novembre all’ultima domenica di gennaio, con possibilità di proroga sino all’ultimo giorno di febbraio) è la determina della direzione dell’ufficio di polizia locale e mobilità che stabilisce “il numero e la tipologia delle attrazioni che andranno a comporre in maniera ottimale l’organico del tradizionale luna-park, garantendo un giusto equilibrio fra le attrazioni destinate ai bambini e quelle rivolte ad un pubblico adulto”.

ATTRAZIONI LUNA PARK-2

Il documento illustra dunque nel dettaglio cosa verrà ospitato nell’area di vocabolo Staino: si tratta di 36piccole attrazioni” che vanno dall’altalena a barche per bambini fino ai “pugnometri”, passando per i vari tiri al bersaglio e i giochi a gettone. Ci sono poi 34medie attrazioni”: autoscontro fino a 20 vetture, gonfiabili, tappeti elastici e una ruota panoramica da 12 metri. Nell’elenco figurano poi 5grandi attrazioni”: il tagadà, la giostra mattherorn, una altalena a barche giganti, un autoscontro oltre 20 vetture e una slitta.

Ci saranno poi tre banchi dedicati al cibo e uno spazio riservato alla “novità” che verrà scelta fra le proposte arrivate a palazzo Spada. Il “booster”, una torre oscillante con alle estremità delle sedute, la “contalibera” o il “mini volo delle mongolfiere”.

Spetterà ora all’ufficio di polizia amministrativa individuare i titolari di attrazioni che andranno a comporre l’organico per il luna park dello Staino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento