Effetti del Coronavirus, sesso a pagamento online: a Terni calano ricerche ed annunci di escort

La ricerca è stata effettuata da Escort Advisor portale specializzato nel settore prendendo il lasso di tempo intercorso tra il 17 febbraio e 13 marzo

foto di repertorio

Un crollo inevitabile a seguito dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Il portale specializzato Escort Advisor ha analizzato il numero di ricerche effettuate su google e la quantità di annunci delle escort suddivisi per regioni e province. La ricerca, come è specificato, prende in esame il periodo di tempo intercorso tra il 17 febbraio ed il 13 di marzo.

I numeri della crisi

Analizzando le ricerche su Google – è sottolineato - emerge che, a partire dal 17 febbraio il volume per le parole chiave a tema “escort” (affiancata ad una città come per es. “escort Milano”, “escort Torino”, escort Roma”) si è ridotto del -9,20%, con un trend in forte diminuzione mano a mano che le misure di contenimento dell’emergenza si sono rafforzate. Anche le ricerche su google di singoli numeri telefonici delle escort sono calate del -13,89%. Queste digitazioni sono frutto del fatto che gli utenti più attenti sanno che spesso gli annunci contengono informazioni false e fuorvianti e quindi cercano informazioni nel web per confermarne il contenuto.

Anche il numero di annunci è calano notevolmente a livello macro. A partire dall’8 marzo - ovvero nel momento in cui è stata emanata la prima versione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - si è registrato un drastico calo pari al -32%. Una media di 8.500 annunci al giorno, fino ad arrivare un minimo di 6.500 registrato il 13 marzo scorso, il più basso toccato dal settore negli ultimi anni.

A livello decentrato la Sardegna ha subito la regressione più evidente con una diminuzione del 56% delle inserzioni di escort. L’Umbria è una delle regioni dove si evidenzia meno questo arretramento in virtù del -31% evidenziato. Dopo la Sardegna infatti ci sono Lombardia (51) Abruzzo (45), Marche e Trentino (44), Veneto e Toscana (42), Puglia e Campania (40), Lazio (37), Piemonte (34), Liguria (33) fino ad arrivare alla Calabria appaiata al cuore verde d’Italia. A Terni la contradizione è leggermente più ridotta (-30% ndr) ma naturalmente significativa. Si riducono del 24,05% le ricerche su google per escort di città, trend che viene confermato in tutti e due i capoluoghi della regione Umbria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento