menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Electroterni verso la chiusura: "Evitare cassa integrazione straordinaria e licenziamenti collettivi"

Il gruppo consigliare del Pd interviene sulla complessa vicenda dell'azienda di viale Centurini in vista dei prossimi incontri con la Regione

Evitare cassa integrazione straordinaria a favore dell'ordinaria ed evitare i licenziamenti. Il capogruppo del Pd Filipponi interviene rispetto al preoccupante futuro per l'Electroterni, ormai a un passo dalla chiusura.
"Il gruppo consigliare del Partito Democratico - dichiara Filipponi -  aderendo alla mobilitazione in corso di lavoratori e forze sindacali, dell’Electroterni, intende richiamare l’attenzione rispetto alla evoluzione dei fatti. La situazione relativa allo stato attuale dell’azienda, nata come verticalizzazione degli acciai magnetici, dovuto da concorrenza eccessiva, deve interessare anche come avvenuto l’amministrazione e in particolare l'esecutivo ed il consiglio comunale. Considerata la difficoltà legata ad un mercato complesso, in vista del prossimo incontro in Regione, occorre insistere sulla prospettiva di allungamento della cassa integrazione ordinaria e di evitare per quanto possibile quella straordinaria, ed i licenziamenti collettivi. Intendiamo ringraziare la Regione per quanto sta facendo, e chiamare in causa direttamente il Mise per quanto di competenza. Riteniamo pertanto necessario accogliere l’appello dei sindacati ad affrontare insieme a tutti gli attori coinvolti la situazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento