rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità Piediluco

Stampare i nuovi indirizzi per le tessere elettorali costa troppo, a Piediluco si (ri)vota nel residence

La decisione del Comune di Terni: “L’individuazione di una localizzazione diversa comporterebbe uno sforzo abnorme in termini di risorse economiche e di impiego di personale per procedere”

A Piediluco si continuerà a votare nel seggio 114: il Residence Cardinale Albornoz. Lo scrive in un determina il dirigente degli affari istituzionali e generali di Palazzo Spada, ricostruendo quanto accaduto negli ultimi mesi e quello che succederà in vista delle elezioni politiche del 25 settembre prossimo.

Il seggio ha traslocato perché, a fronte dei 673 elettori iscritti, la sede – ossia l’ex scuola media di Piediliuco – risultava “inidonea all’utilizzo, come da relazioni degli uffici tecnici” del Comune di Terni.

Lo scorso 14 aprile è stato stabilito di affidare al Residence Cardinale Albornoz “il servizio di allestimento di tale seggio elettorale 114 di Piediluco in occasione della recente consultazione referendaria del 12 giugno 2022”. “Di   conseguenza – è spiegato nella determina - l’ufficio elettorale, in previsione di tale consultazione referendaria, ha provveduto a stampare e ad inviare a tutti gli interessati i tagliandi da apporre sulle tessere elettorali con l’indicazione della nuova localizzazione del seggio, così ponendo in essere una complessa attività amministrativa che si è protratta per vari giorni con un rilevante impegno organizzativo e di risorse”.

Ora, il problema si ripropone per il voto di settembre, in vista del quale si cerca di “garantire a tutti i residenti a Piediluco l’individuazione di una sezione elettorale di prossimità idonea a garantire l’agevole esercizio del diritto di voto. L’individuazione di una localizzazione diversa da quella del Residence Albornoz comporterebbe uno sforzo abnorme in termini di risorse economiche e di impiego di personale per procedere, in particolare, alla nuova ristampa delle centinaia di tagliandi da apporre sulle tessere elettorali, e ciò tanto più se si considera la ristrettezza dei termini a disposizione e la coincidenza con il periodo estivo di godimento delle ferie da parte del personale dell’ufficio”.

Il costo del servizio per l’allestimento del seggio è invece di 305 euro. Sicuramente più conveniente. E dunque, almeno per ora il seggio non si muove. L’anno prossimo, si vedrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stampare i nuovi indirizzi per le tessere elettorali costa troppo, a Piediluco si (ri)vota nel residence

TerniToday è in caricamento