Elezioni, tre volte alle urne in altrettanti mesi: il singolare caso di due comuni ternani

Nei giorni scorsi il Consiglio dei Ministri ha indicato nel 29 marzo il referendum sulla riduzione del numero di parlamentari, un'altra consultazione in arrivo dopo le suppletive

foto di repertorio

Tre volte alle urne in altrettanti mesi. Sembra essere quasi uno scherzo ma non sarà così. Nei giorni scorsi il Consiglio dei Ministri ha infatti indicato in domenica 29 marzo la data del referendum confermativo sul taglio dei parlamentari. A tal proposito: “Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Giuseppe Conte, ha convenuto sulla data del 29 marzo per l'indizione del referendum popolare sul testo di legge costituzionale che riduce il numero dei parlamentari”.

Gli elettori della provincia di Terni, nel giro di appena tre settimane, saranno dunque chiamati due volte a recarsi alle urne. Come è noto il prossimo 8 marzo si terranno le elezioni suppletive del seggio Umbria 2 dopo l’elezione alla presidenza della regione di Donatella Tesei. Complessivamente sessanta i municipi interessati onnicomprensivi di tutti quelli presenti nella provincia di Terni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso di Giove e Calvi dell’Umbria

Spiccano, in tal senso, i comuni di Giove e Calvi dell’Umbria dove si tornerà alle urne, presumibilmente, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno 2020. Il motivo infatti è da ricondurre al rinnovo delle amministrazioni locali in scadenza proprio nell’anno in corso. Il 31 maggio 2015 si tennero le ultime consultazioni con le affermazioni rispettivamente di Guido Grillini ed Alvaro Parca. Nel primo caso la vittoria fu abbastanza evidente (648 voti rispetto ai 506 di Alfio Nesta) mentre nella seconda circostanza il primo cittadino, tra l’altro riconfermato, la spuntò di misura su Maurizio Silvestrelli (595 contro 552).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento