Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Elisoccorso in Umbria, si candida l’Aviosuperficie: “Terni è pronta ed è la sede più adeguata”

L’annuncio dell’assessore Coletto: da febbraio 2021 la base logistica sarà trasferita da Fabriano ad un sito umbro. AvioTerni: ecco perché siamo più qualificati rispetto ad altri siti regionali

Da febbraio 2021 la base logistica dell’elisoccorso regionale 118 verrà spostata da Fabriano – nelle Marche – ad un “sito umbro”. Lo ha anticipato nei giorni scorsi l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto. Un’opportunità che Terni vorrebbe cogliere “al volo” tanto è vero che “il sindaco Latini e l’amministrazione comunale, insieme a Terni Reti - società in house del Comune di Terni - hanno lanciato la candidatura di Aviosuperficie Terni (gestita appunto da Terni Reti) come base logistica già dallo scorso giugno”.

“La base logistica – spiega una nota diffusa da Terni Reti - sarà prescelta dalla Regione nelle prossime settimane e sarà il sito dove si insedierà l’operatore elicotteristico aggiudicatario della gara, che sarà indetta a breve dall’amministrazione regionale”.

“Vale quindi la pena rammentare le forti ragioni che AvioTerni pone a base della propria candidatura, che si ritiene la più qualificata rispetto alle candidature di altri siti regionali. AvioTerni, infatti, ha una piazzola di atterraggio elicotteri autorizzata Enac h24 (anche per il volo notturno); è il sito meno nebbioso dell’Umbria (per 43 giorni medi l’anno, AvioTerni è l’unico sito in cui si può decollare ed atterrare); è dotata di personale con qualifica di operatore Enac h24, della stazione di rifornimento carburante, dell’officina di riparazione, di un hangar dedicato agli elicotteri”.

Caratteristiche che sembrano essere “più convincenti” rispetto ad “altri argomenti posti da altre città candidate. Infatti, è irrilevante che la base logistica sia baricentrica rispetto al territorio regionale: la differenza di tempi di percorrenza tra i 3 siti regionali (Terni, Foligno, Perugia) e un qualsiasi punto della regione è nell’ordine di 4 minuti”.

“È invece molto più importante – rileva Terni Reti - avere una base di partenza degli elicotteri in cui si possa decollare e atterrare anche di notte, e con pochi giorni di nebbia all’anno (come si diceva): è inutile avere una base in teoria baricentrica (per il poco che conta), ma in pratica meno utilizzabile. È irrilevante che la base logistica sia prossima all’ospedale di riferimento: chi conosce i protocolli sa che i feriti recuperati con il soccorso vengono instradati negli ospedali non per vicinanza alla base, ma per tipologia di trauma - non di rado infatti vengono tradotti fuori regione, a Roma soprattutto. Anche per i traumi meno gravi o più generici, rileva la vicinanza dell’ospedale al luogo del trauma, non certo alla base logistica. È irrilevante che il sito sia un aeroporto o un’aviosuperficie: quello che è invece importante che sia pienamente idoneo all'uso di emergenza sanitaria”.

“Confermiamo quindi tutte le ragioni, già poste alla base della candidatura trasmessa a giugno scorso, che fanno di Aviosuperficie Terni il sito ideale come base logistica dell’elisoccorso regionale umbro”.

Terni Reti apre però anche ad un’altra possibilità: “La doppia base logistica con alternanza temporale: ad esempio i siti di Terni e Foligno potrebbero alternarsi ogni 6 mesi, lasciando a Terni la base nel periodo invernale (così la possibilità di volo notturno e la bassa nebbiosità aumentano di gran lunga le ore di esercizio potenziale), e a Foligno nel periodo estivo.”

“Va da sé che la doppia base opererebbe sempre con servizio e l’elicottero unici, e quindi i costi complessivi per la Regione sarebbero invariati. Questa soluzione della doppia base potrebbe avere buoni vantaggi, a parità di costi: si equilibra sul piano territoriale l'intervento economico della Regione Umbria; si valorizzano tutti gli asset pubblici regionali, a partire da AvioTerni, considerata da tempo un’eccellenza a livello nazionale e già da anni sito di numerosi interventi di servizio pubblico (soccorso alpino, appoggio ospedale Santa Maria, etc.); si crea un costante backup tra i 2 siti, in modo che l’eventuale indisponibilità temporanea del sito titolare possa essere coperta dal sito riserva, mantenendo così attivo il servizio, a tutela delle vite umane”.

“In conclusione: ottime le parole dell'assessore Coletto di conferma che da febbraio 2021 la base logistica dell’elisoccorso regionale sarà in Umbria. Confidiamo ora che Aviosuperficie Terni venga scelta come base logistica, come unico sito o, in secondo ordine, come doppio sito”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elisoccorso in Umbria, si candida l’Aviosuperficie: “Terni è pronta ed è la sede più adeguata”

TerniToday è in caricamento