menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
comune di Terni

comune di Terni

Emergenza personale dirigente al comune: “Chi doveva vigilare non lo ha fatto”

Sono undici le direzioni presenti all’interno del municipio di Terni, le difficoltà incontrate rallentano l’attività amministrativa del comune

Undici direzioni presenti all’interno del comune di Terni ed altrettanti dirigenti in carica. Tuttavia al momento se ne possono contare appena due, in servizio, più quattro reggenti. L’assessore al personale Sonia Bertocco spiega le difficoltà incontrate e gli sviluppi di questa situazione alquanto singolare: “Al momento sono computabili due dirigenti in servizio. Gli altri tra ferie, in attesa di pensionamento e pensione mancano all’appello. Di conseguenza sono stati incaricati quattro reggenti facenti funzione”. Cause e conseguenze: “Chi doveva vigilare nel rispetto della fruizione delle ferie, erano i segretari ed i direttori generali delle passate gestioni. A tal proposito si evidenziano responsabilità di natura amministrativa e politica, in particolar modo ascrivibili alle precedenti amministrazioni. L’ufficio del personale si è ritrovato in un contesto anomalo, andando ad operare in condizioni al di sopra delle proprie forze. Lo status di emergenza è palpabile e soprattutto presente, ed occorre gestirla in modo piuttosto oculato. Il dirigente è un ruolo predominante: gestisce le risorse, fa rispettare tutte le attività interconnesse, determina il Responsabile Unico del Procedimento. Per far capire meglio: detiene la responsabilità esecutiva e direzionale, sotto certi punti di vista la sua figura è più importante di quella di un assessore”. Inoltre c’è un altro elemento da prendere in esame: “Molte delibere sono fatte male, arrivano all’ultimo minuto e non abbiamo neppure modo di poterle esaminare. Sorgono diatribe comprensibili all’interno della Giunta perché ci rendiamo conto delle esigenze dei cittadini. Di situazioni paradossali ne ho viste diverse – osserva Sonia Bertocco – basti pensare all’istallazione dei Pos all’interno degli sportelli dell’anagrafe. Ringrazio a tal proposito la Responsabile ufficio anagrafe Maria Teresa Chieruzzi per la grande determinazione profusa. Era stata una delle prime attività che avevo autorizzato nel momento in cui ci siamo insediati. Ci siamo riusciti dopo un anno”. Gli strumenti previsti da mettere in campo: “Nove bandi complessivi per la riorganizzazione del personale dirigente”. Presto verranno forniti tutti i dettagli del caso per quelli – naturalmente - in fase di preparazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento