Escrementi davanti alla scuola elementare: “Inciviltà e maleducazione all’ordine del giorno”

La denuncia di alcuni genitori costretti, insieme ai propri bimbi, a fare lo slalom per evitare le feci lasciate nel pieno dell’incuria

scuola

“È una situazione che si protrae da tempo, inciviltà e maleducazione ormai sono reiterate da parte dei padroni degli animali”. È la denuncia di una mamma che si fa portavoce del malcontento generale (diversi genitori ndr) il quale si sta vivendo alla scuola elementare Matteotti. “I nostri figli per entrare nell’istituto devono percorrere a piedi i marciapiedi pieni di escrementi lasciati dai cani, soprattutto la sera precedente. Succede anche di centrarli in pieno perché si trovano ovunque e non ci sono vie alternative di passaggio”.

La signora poi aggiunte: “E’ diventato una sorta di bagno pubblico. Portano i cani a passeggio, non raccolgono nulla e capita di caderci anche sopra. Occorrerebbe trovare un compromesso: mettere dei secchi o quantomeno raccogliere le feci attraverso dei sacchetti perché così non si può andare avanti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scuola è piuttosto frequentata ed il problema si estende fino ai piccoli che fanno il tempo prolungato. Come sostiene la mamma, portavoce di diversi genitori: “Il problema sta nella maleducazione di chi consente agli animali di lasciare i propri escrementi lì e non li raccoglie, non degli stessi animali. Anche io ho un cane ma so bene come comportarmi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento