rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Centro / Via Alfonsine

Terni, abbattimento di nove pini in via Alfonsine: scatta lo stop alla circolazione stradale. I dettagli

L’ordinanza del sindaco Stefano Bandecchi a tutela della pubblica incolumità

Nove alberi di pino domestico da abbattere in via Alfonsine, lungo la via Flaminia. Il sindaco Stefano Bandecchi ha firmato un’ordinanza a tutela della pubblica incolumità. Tale intervento è affidato ad Afor che dovrà procedere in totale sicurezza. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione di www.ternitoday.it i lavori dovrebbero svolgersi nel corso della giornata di domenica 19 maggio, proprio per cercare di limitare al massimo i disagi alla circolazione, in una giornata non lavorativa. Lo stop al traffico consentirà di poter abbattere gli alberi oggetto, in molteplici circostanze, di interventi da parte dei vigili del fuoco.

A tal proposito Afor ha inviato una relazione tecnica all’interno della quale è stato scritto: “Gli individui arborei oggetto dello studio sono radicati nell’aiuola centrale di Via Alfonsine che separa i due sensi di percorrenza della strada, nel tratto compreso tra il Centro Commerciale Cospea e la rotatoria all’innesto con Via Narni. Trattasi di diciotto individui arborei della specie Pino domestico”.

Ed ancora: “Gli individui arborei manifestano in generale una modesta vigoria resa evidente da diffusi ingiallimenti e da chiome spesso trasparenti. Tali sintomatologie non sono riconducibili a specifiche fitopatie in atto, ma evidenziano uno stato di sofferenza dell’albero legato con tutta probabilità a condizioni limitanti dell’ambiente edafico. Si rileva infatti una sede di impianto in gran parte impermeabilizzata ad eccezione dell’aiuola e comunque la diffusa presenza di pozzetti anche di grandi dimensioni che evidenziano la presenza di sottoservizi.”

A seguito dello studio sono stati individuati nove alberi inseriti nella classe di cedimento D. Per gli altri esemplari, identificati con dei numeri, è stato indicato di procedere: “Ad un accurato intervento di potatura fondato sulla rimonda del secco, sull’alleggerimento generale della chioma con particolare riferimento alle branche protese. Particolare attenzione dovrà essere prestata ai rami pericolanti o debolmente inseriti, che chiaramente dovranno essere eliminati. Il tempo di ricontrollo è stabilito in un anno dalla data della presente valutazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, abbattimento di nove pini in via Alfonsine: scatta lo stop alla circolazione stradale. I dettagli

TerniToday è in caricamento