Eventi a Terni, Popoli e Religioni: “E’ il festival di tutta la città. Produzione moltiplicata con ospiti da tutto il mondo”

La presentazione del Terni Film Festival alla presenza del Direttore artistico Arnaldo Casali e del vescovo Giuseppe Piemontese: “Vicinanza massima a tutti i contagiati. Un pensiero al cardinale Bassetti”

foto conferenza

Cortometraggi, film, documentari, video conferenze. Il Terni Film Festival 'Popoli e Religioni', conformandosi alle normative in auge, cambia pelle e si trasforma in un grande contenitore virtuale. Da sabato 7 al 15 novembre numerosi gli appuntamenti che verranno riprodotti sui canali di riferimento ufficiali. Una grande occasione, per i tanti appassionati, di poter godere di un’iniziativa la quale accoglierà anche ospiti di caratura internazionale.  

“A seguito del Dpcm dello scorso 25 ottobre – esordisce Arnaldo Casali Direttore artistico – abbiamo dovuto reimpostare la programmazione. Due le strade da poter percorrere ovvero cancellare il festival oppure riproporlo. Ebbene il virus ci deve fermare ma non uccidere. L’intento è quello di crescere e superare i propri limiti. Useremo questa opportunità per raddoppiare le proposte, attraverso le piattaforme online”. Focus su aprile 2021: “La speranza è che si possa tornare in presenza. In quel frangente procederemo con le premiazioni e le produzioni di alcuni film al Politeama. Un esempio su tutti Contagion” che riprende proprio il titolo dato alla sedicesima edizione.

“Rivolgo un pensiero al cardinale Bassetti ed a tutte le persone contagiate. Inoltre – ha affermato il vescovo Giuseppe Piemontese - esprimo vicinanza a coloro i quali stanno soffrendo le conseguenze della pandemia, alcuni di questi manifestando il proprio disagio”.

Nel corso della presentazione è intervenuta Barbara Travaglini, responsabile del cinema Politeama, che ha annunciato: “Abbiamo deciso di riaccendere le luci, dopo aver ultimato dei lavori di restyling alla sala accoglienza”. Il direttore dell’Istess Stefania Parisi aggiunto: “Tanta fatica ci è voluta per organizzarlo. Tuttavia siamo riusciti nell’intento, in un clima di forte precarietà”.

Il debutto è fissato per sabato 7 novembre, ore 16.30 all'interno di un’intesa programmazione distribuita fino a domenica 15. I film potranno essere visualizzati sulla piattaforma Vimeo, sezione del portale ufficiale. Inoltre sono due gli appuntamenti giornalieri (18 e 21) per incontrare virtualmente gli artisti ed intervenire nel corso delle iniziative, fruendo dei canali media. Oltre settanta le proiezioni in concorso tra lungometraggi, documentari e cortometraggi. Diversi focus sono stati calendarizzati come gli omaggi a Gigi Proietti e Roberto Antiochia, gli approfondimenti sulla robotica ed intelligenza artificiale. Inoltre il rapporto tra quest’ultima ed il Coronavirus, i temi dedicati ai Protomartiri Francescani ed alla pace.

Come raccontato da Matteo Ceccarelli, all’interno del progetto Innovater, sarà possibile vivere un’esperienza con la realtà virtuale. “Su prenotazione, in via Vollusiano, attraverso l’utilizzo di un casco, una cuffia ottemperando a tutte le misure previste”. Ulteriori info verranno comunicate sulla pagina facebook e sul sito per poter seguire, passo dopo passo, gli eventi del Terni Film Festival ‘Popoli e Religioni’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento