Eventi di San Valentino, un sentimento per la nostra bandiera: “Giornata dell’Amore per il Tricolore”

L'evento si svolgerà il prossimo giovedì 6 febbraio presso Palazzo Gazzoli e vedrà la partecipazioni delle massime autorità civili, politiche e militari e religiose

San Valentino

La questura di Terni ha organizzato per la giornata di giovedì 6 febbraio, nell’ambito dei festeggiamenti in onore del santo patrono della città, la “Giornata dell’Amore per il Tricolore”.

San Valentino ha ispirato una giornata in cui al centro c’è un sentimento, l’amore ed il valore al quale questo sentimento si rivolge è la nostra bandiera, il tricolore, quale simbolo di patria, libertà e coesione sociale, un simbolo raccontato dall’angolo visuale dei poliziotti, che ne illustreranno la storia, i significati e le emozioni vissute ogni giorno da servitori dello stato, ai cittadini presenti, tra cui oltre 100 giovani delle scuole Casagrande, Donatelli, Cesi e Sandro Pertini.

La manifestazione, resa possibile grazie alla collaborazione con il comune di Terni, avrà luogo a partire dalle 10.30, nella sala blu di Palazzo Gazzoli e sarà condotta da Marco Mazzocchi, alla presenza delle massime autorità civili, politiche e militari e religiose, i rappresentanti delle comunità straniere residenti, dei sindaci dei trentatré comuni della provincia di Terni e del Capo della polizia Franco Gabrielli.

Dopo il saluto del questore Roberto Massucci, alla presenza del vescovo monsignor Giuseppe Piemontese e del Procuratore della Repubblica Alberto Liguori, prenderanno la parola il prefetto Emilio Dario Sensi, il sindaco Leonardo Latini, il presidente dell’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Tommaso Bove e il prefetto Francesco Tagliente.

Un evento che sarà un viaggio tra musica, teatro e ascolto delle istituzioni, con l’esibizione della fanfara della polizia di Stato, diretta dal M° Secondino De Palma e di una giovane promessa dell’Istituto Superiore di Studi musicali di Terni, Joseph Dahdah, esibizioni che saranno intervallate da una ricostruzione storica, interpretata dal vice ispettore Stefano de Majo, un investigatore della questura di Terni, attore di teatro per passione, che ci condurrà in un viaggio attraverso l’inno d’Italia – il canto degli Italiani - con gli occhi del poliziotto che vive ogni giorno la bandiera impersonando il sentire di due garibaldini che tanto hanno significato anche nella storia di Terni, Mameli e Novaro.

L’intervento del Capo della Polizia prefetto Franco Gabrielli chiuderà una mattinata all’insegna dell’amore per la nostra bandiera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento