rotate-mobile
Attualità

Emiliano Proietti nuovo capo delegazione del Fai di Terni: “Incarico pieno di responsabilità”

Raccolto da inizio giugno il testimone di Raffaele de Lutio: “A breve sveleremo i tanti appuntamenti estivi”

Da inizio giugno Emiliano Proietti è subentrato a Raffaele de Lutio come capo delegazione del Fai (Fondo per l’ambiente italiano) di Terni. Classe ’82, ingegnere, da molti anni impegnato nel volontariato e dal 2021 anche con la delegazione ternana della Fondazione, Proietti raccoglie il testimone di Raffaele de Lutio, ambasciatore ad Addis Abeba, in Lussemburgo e con una carriera internazionale densa di incarichi di rilievo alle spalle, che ha guidato la delegazione dal giugno 2019 fino a pochi giorni fa e che da gennaio 2023 riveste il ruolo di presidente regionale Fai Umbria. 

“A poco più di un anno dalla mia nomina a Presidente del FAI Umbria - dichiara Raffaele de Lutio - lascio ad Emiliano Proietti la guida della delegazione FAI di Terni. A lui e a tutti i volontari e volontarie un grandissimo in bocca al lupo. Un pensiero speciale a tutti gli iscritti che hanno assicurato l’operatività della delegazione e un grande grazie alle amministrazioni locali e alle autorità religiose, che hanno messo a disposizione con grande generosità i propri beni per le giornate del Fai”.

“Un incarico denso di impegno e responsabilità - dichiara Emiliano Proietti - che accolgo con grande entusiasmo. Con il gruppo dei volontari, sui quali confido molto, continueremo a fare bene nell’interesse dei valori del Fai. Ci aspettano una serie di appuntamenti estivi, che a breve sveleremo, per poi tuffarci nella preparazione delle prossime giornate d’autunno. Infine ci tengo a ringraziare chi mi ha preceduto ed i vertici regionali e nazionali della Fondazione, i quali hanno posto fiducia nella mia figura.”

A Terni il Fai, inizialmente guidato dall’architetto Silvia Giani, è presente da quasi 20 anni e vanta un trascorso importante, legato a molteplici iniziative, nazionali e locali, che hanno riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico e dei cittadini. La squadra dei volontari è cresciuta numericamente nel corso del tempo ed è sempre stata animata da forte senso civico, passione e dalla ferma convinzione che esiste l’obbligo morale di tutela e valorizzare la storia e il patrimonio d’arte e di natura del nostro Paese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano Proietti nuovo capo delegazione del Fai di Terni: “Incarico pieno di responsabilità”

TerniToday è in caricamento