menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Farmacia Terni, la cura funziona e i conti tornano a sorridere: utile da oltre 300mila euro

Approvato il bilancio, il fatturato supera gli 11 milioni: estinti tutti i debiti con i fornitori. La soddisfazione di Scarpellini: durante la pandemia il personale ha mostrato un altissimo senso di responsabilità, garantendo sempre la presenza al lavoro

I conti di Farmacia Terni tornano a sorridere. Nonostante la partenza a singhiozzo dei primi due mesi del 2019 (-7,7% nel fatturato e oltre novemila clienti persi rispetto all’anno precedente) il bilancio d’esercizio relativo allo scorso anno fa registrare un utile superiore a 300mila euro.

L’assemblea della società comunale ha dato il via libera al documento contabile che evidenzia anche una riduzione dei costi del personale per 210.748 euro ed un valore della produzione incrementato di 203mila euro, che portano il fatturato oltre gli 11 milioni di euro.

“La società – spiega una nota dell’azienda - ha estinto tutti i debiti pregressi con i fornitori entro il primo trimestre del 2020. Si partiva da una situazione dei primi mesi dell’anno 2019 di quasi due milioni di euro di esposizione con i maggiori fornitori, la merce che scarseggiava e una situazione di difficoltà con le banche. Allo stato attuale, la gestione finanziaria si presenta sana e al servizio della gestione operativa ordinaria; da segnalare come l’azienda sia divenuta nel tempo un cliente attrattivo per tutto il settore finanziario e bancario”.

L’amministratore unico, Mauro Scarpellini, ha anche presentato la situazione contabile al 31 marzo 2020 che segna un utile di periodo di 102.036 euro. “A tal proposito – spiega proprio Scarpellini - è utile segnalare che i mesi di isolamento della popolazione e la recessione economica che si prospetta, con cadute del Pil oltre i 10 punti percentuali, hanno ridotto il fatturato in tutti i settori. Di conseguenza, anche nelle farmacie si è registrata una contrazione di presenze e di incassi”.

“Si evidenzia che oltre l’utile netto di 300.395 euro del bilancio 2019, nel corso del 2020 la società ha estinto debiti nei confronti del Comune di Terni per 300mila euro, e nei prossimi giorni proseguirà con un altro versamento a fronte di un debito verso lo stesso Comune di 489.826 euro, alla data del 31 dicembre 2019”.

“È doveroso e gradito - conclude Scarpellini - segnalare che nel periodo della pandemia non ancora esaurita, periodo molto critico psicologicamente e organizzativamente, il personale della società ha mostrato un altissimo senso di responsabilità, garantendo sempre la presenza al lavoro, sia nelle farmacie che nella parafarmacia che nella direzione aziendale. Questo è un punto di forza e di onore nel servizio che la società rende ai cittadini della nostra città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento