Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Centro

Farmacia Terni, bilancio positivo: “Nel 2020 utile per 130mila euro”. Un punto vendita verrà trasferito

Audizione in commissione per i vertici della partecipata comunale: “Con la pandemia cambiato il modo di acquistare dei cittadini”. Fidelity card: 13mila sottoscrizioni

“Il trend positivo iniziato nel 2019 è proseguito anche nel 2020. Questo ci ha permesso di arrivare alla rimodulazione del canone con il Comune e a un utile di 130mila euro”. Numeri positivi per Farmacia Terni, la partecipata al cento per cento del Comune i cui vertici, l’amministratore unico Stefano Minucci e il dirigente Nicola Nulli Pero, sono stati ascoltati nell’ambito della terza commissione consiliare di Palazzo Spada. 

Sul tavolo, in prima battuta, i conti. “L'ultimo bilancio - ha spiegato Minucci - ha confermato il trend positivo del 2019. Questo ci ha permesso di rimodulare il canone di servizio con Comune, che nel 2020 ha pesato per 450mila euro. Nonostante questa cifra, registriamo un utile di 130mila euro”. Il discorso non cambia per il 2021: da questo punto di vista Farmacia Terni ha presentato al Comune un “mini bilancio” al 30 giugno che registra “un miglioramento delle voci, sia per fatturato che per margine di contribuzione: in altre parole fatturiamo di più e guadagniamo di più”. 

Nulli Pero si è poi soffermato sul ruolo della farmacia e sulle nuove abitudini dei ternani, dettate dalla pandemia. “Abbiamo notato che i clienti acquistano di meno ma con cifre maggiori. Questa significa che vengono in farmacia un numero minore di volte e acquistano coprendo un periodo di tempo maggiore rispetto alle necessità. E questo è dovuto anche alla pandemia”. 

Funziona, stando ai numeri, anche la campagna di fidelizzazione avviata nei mesi scorsi. “Abbiamo un riscontro molto positivo per il sistema di fidelizzazione che abbiamo inaugurato. Le Fidelity Card ci permettono di profilare e seguire il cliente in maniera efficace, in modo da agevolarlo negli acquisti. Ad oggi abbiamo 13.448 card dall’inizio dell’anno”. “L’obiettivo - ha spiegato Nulli Pero - è di potenziare sempre più il ruolo della farmacia come punto di prossimità, di legame con il territorio, in cui il cittadino può essere preso in carico. Per farlo c’è bisogno di potenziare il ruolo dei farmacisti e degli infermieri. Ci stiamo muovendo in questa direzione”. Sul fronte delle infrastrutture, la farmacia “Ospedale 2” di viale Trento a breve cambierà sistemazione: “In quella attuale c’è il problema parcheggio: la trasferiremo in un locale più ampio e con migliori servizi, a poca distanza dall’attuale”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacia Terni, bilancio positivo: “Nel 2020 utile per 130mila euro”. Un punto vendita verrà trasferito

TerniToday è in caricamento