menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrovia ex Centrale Umbra Terni-Perugia, incontro regione-RFI: “Finanziamento insufficiente per riaprire le due tratte”

Oltre al binario unico che collega i due capoluoghi focus anche sulla Città di Castello-Sansepolcro e la possibile estensione ad Arezzo

I collegamenti ferroviari strategici dell’Umbria al centro dell’incontro, svoltosi a Roma, tra Vera Fiorani - nuovo AD di RFI ossia la società che gestisce le infrastrutture del gruppo Ferrovie dello stato - ed i rappresentanti regionali. La delegazione, nella fattispecie, era formata dalla governatrice Donatella Tesei, dall’assessore Enrico Melasecche ed alcuni tecnici. Un confronto giudicato in modo positivo, dove sono state analizzate alcune tematiche, riguardanti la Orte-Falconara; Foligno-Terontola e l’ex Fcu.

Sono trascorsi oltre quattro anni dalla chiusura del tracciato che collega Terni e Perugia. Per la riapertura della tratta, oltre a quella che unisce Città di Castello-Sansepolcro, la Regione aveva ottenuto già una recente assegnazione di 118 milioni di euro. Tuttavia tale finanziamento è stato ritenuto insufficiente per poter concludere i lavori. Nel corso dell’incontro è stato richiesto dalla delegazione regionale l’incremento fino all’importo previsto dal Contratto di programma.

La finalità è duplice: “Non solo per consentire ai pendolari di raggiungere le varie località, in sicurezza e tempi brevi. In secondo luogo anche per creare una linea dal brand caratteristico, particolarmente attrattiva per un turismo “lento” che colleghi le molte ciclovie che la stessa Regione sta realizzando. Inoltre i cammini ed i sentieri che attraversano gli splendidi borghi umbri”. Nel corso dell’incontro è stata anche segnalata l’opportunità del collegamento alla rete ferroviaria nazionale San Sepolcro-Arezzo, la quale porterebbe a valorizzare ancor più l’intera linea, su cui c’è anche un interesse anche della Toscana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento