menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa della polizia:"Esserci sempre è il nostro motto per ascoltare le esigenze della comunità"

Il Questore Antonino Messineo ha sottolineato durante la cerimonia:"Salvaguardare i livelli di sicurezza come parametro di vita; a Terni questo parametro è molto alto"

Una sala gremita in ogni ordine di posto per il 167° anniversario della Polizia di Stato. Alla presenza delle autorità cittadine, dei sindaci della provincia di Terni e delle forze dell’ordine si è celebrato l’evento a Palazzo Gazzoli. Sono stati letti i messaggi del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro degli interni Matteo Salvini e del capo della Polizia di stato Franco Gabrielli. Successivamente si è passati alle premiazioni come di seguito: medaglia di bronzo al merito civile per il Sovrintendente Capo Claudio Nannini e Roberto Tommassi ed Assistente capo Mauro Fogliano (ha consegnato la medaglia il Prefetto Paolo De Biagi). Encomio concesso al Sovrintendente Capo Stefano Picchiantani (attestato consegnato dal Prefetto Paolo De Biagi); Vice Questore Giuseppe Taschetti e Sovrintendente Capo Luca Gronchi (attestato consegnato dal Questore Antonino Messineo); Ispettore Capo Piero Lupi, Sovrintendente Capo Stefano De Majo  e Claudio Nannini, Vice Sovrintendente Roberto Fiorani (attestato consegnato dal Presidente del tribunale di Terni Rossella Iannello). Inoltre encomio concesso a Piero Lupi, Stefano De Majo e Claudio Nannini, lode concessa a Roberto Fiorani (attestato consegnato dal Procuratore della Repubblica Alberto Liguori); lode concessa a Sovrintendente Capo Massimo Mancini ed Assistente Capo Anna Maria Santilli, Maurizio Bernardini e Danilo Testa (attestato consegnato dal Sindaco Leonardo Latini). Lode concessa all’Assistente Capo Valerio Spagnolo (attestato consegnato dal Vescovo Giuseppe Piemontese), al Sovrintendente Capo Marco Menghini e Sovrintendente Raffaele Quattranni (attestato consegnato dal Vice presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli). Infine lode concessa dal Sovrintendente Capo Marco Ponzo e Sovrintendente Raffaele Quattranni (attestato consegnato dal Presidente della provincia Giampiero Lattanzi).

Le parole del Questore Antonino Messineo

Durante la cerimonia il Questore Antonino Messineo, dopo i saluti di rito, ha dichiarato :”Sono molto emozionato nel vedere la sala gremita. Il nostro compito è quello di ascoltare le esigenze dei cittadini al fine di intercettare le loro aspettative. Inoltre salvaguardare i livelli di sicurezza come parametro di vita e debbo dire che a Terni questo parametro è molto alto. Sono stati implementati i servizi interforze per risolvere le problematiche emergenti. La sinergia tra le diverse forze di sicurezza è palpabile per aumentare il livello. Esserci sempre è il nostro motto. Ci rivolgiamo ai tanti ragazzi testimoni autentici della legalità”. Il Questore ha poi concluso evocando una frase di Madre Teresa di Calcutta:”Mettere tanto amore in ciò che si fa”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento