rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Festa della Promessa, l’amore si rinnova davanti al Santo Patrono “quasi al completo per le partecipazioni”

Al momento ventiquattro coppie hanno già aderito all’iniziativa. Nel caso di superamento del tetto massimo fissato sarà possibile anche partecipare da remoto

Una tradizione che si rinnova, nonostante le restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria. Sabato 12 febbraio – ore 16.30 – appuntamento presso la Basilica di San Valentino con la ‘Festa della promessa’. Al momento sono ventiquattro le coppie che hanno aderito all’iniziativa. Poiché naturalmente sono previsti dei limiti, in termini di capienza ed occorre conformarsi ai protocolli anti-contagio, il massimo consentito è stato fissato in trenta.

Sono invitate alla celebrazione le coppie di fidanzati che si sposeranno entro l'anno corrente. Nel corso della cerimonia verrà scambiata la Promessa di matrimonio, davanti l’urna di San Valentino. Come anticipato dunque al momento sono 24 le coppie le quali hanno aderito. Due di queste, originarie di Terni, torneranno in città per l’occasione rispettivamente da Pisa e Torino. Oltre ai fidanzati ternani, ed alcuni provenienti da diverse parti del territorio, ne sono previste ulteriori due che giungeranno da fuori provincia. In caso di superamento del tetto massimo, fissato a trenta, ci si potrà collegare comunque mediante le piattaforme da remoto.

La Festa della Promessa rappresenta uno dei momenti più belli ed emozionanti di tutte le manifestazioni legate alla festività di San Valentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Promessa, l’amore si rinnova davanti al Santo Patrono “quasi al completo per le partecipazioni”

TerniToday è in caricamento