rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità Piediluco

La ‘nuova stagione’ della Festa delle Acque: “Energia ed entusiasmo”. Sinergia con Arrone, Casteldilago e Marmore

Gli organizzatori annunciano: “Per le normative vigenti non potremo realizzare la tradizionale Sfilata delle Barche e lo Spettacolo Pirotecnico”

“Una nuova stagione” per la Festa delle Acque, tradizionale appuntamento che caratterizza il borgo di Piediluco. Otto giornate tra musica, arte, sport e teatro per la manifestazione che apre ad altre splendide località del comprensorio. La Pro Loco ha infatti voluto promuovere il coinvolgimento delle Pro Loco di Arrone, Casteldilago e Marmore, puntando a creare sinergie volte a valorizzare e promuovere con rinnovato impegno del territorio. Il programma, realizzato in tempi strettissimi e seguendo passo dopo passo l’evolversi delle disposizioni nazionali e regionali anti Covid, vede naturalmente come fulcro il paese di Piediluco che torna a celebrare come consuetudine la bella stagione a cavallo tra il mese di giugno e luglio. Da giovedì 24 giugno a domenica 4 luglio sono calendarizzati gli eventi che animeranno questi piccoli borghi della bassa Umbria, accomunati da un elemento che li contraddistingue e li rende unici.

L’elemento acqua cardine per Piediluco con il suo omonimo lago; Arrone, Casteldilago lambiti dal fiume Nera e Marmore con la sua Cascata, la più alta di Europa. Una collaborazione che segna l’importanza di un’edizione de La Festa delle Acque che quest’anno come non mai assurge al suo simbolico valore: dopo un lungo inverno è tempo di festeggiare una nuova stagione. Un lavoro di rete che nasce dalla volontà di unire le forze per tornare a vivere e far rivivere i nostri luoghi del cuore.

Il presidente della Pro Loco di Piediluco Francesco Fioretti dichiara a riguardo: “Fervono i preparativi e c’è tanta energia ed entusiasmo, nonostante le difficoltà non manchino. Per le normative vigenti non potremo realizzare la tradizionale Sfilata delle Barche e lo Spettacolo Pirotecnico. Abbiamo ritenuto, tuttavia, realizzare questa particolare edizione de La Festa delle Acque - conclude - per ripartire con ottimismo e tornare ad occuparci della valorizzazione del nostro territorio”.

L’intero programma è consultabile sul sito: FESTA DELLE ACQUE

Il programma di venerdì 25 giugno:

Ore 17 “Velino en plein air: per disegnare poi…” Educazione ambientale acqua, storia, fiume, presso il Campo Sportivo ASD Marmore in Via Mazzelvetta

Ore 18 “Colori, profumi, sapori” Break Bar gelato artigianale a Marmore

Ore 19 “Hesalis” conferenza sulla canapa a cura di Emilio Petrucci Bar Turismo Piediluco

Serata dedicata alle arti nei ristoranti di Piediluco, Arrone, Casteldilago e di Marmore

Ore 21 Concerto Inaugurale Terrazza Miralago Piediluco – Concerto di chitarre flamenche dell’Istituto Superiore di Studi Musicali di Terni. Spettacolo di flamenco con la ballerina Caterina Lucia Costa; percussioni di Paolo Monaldi

Ore 21.30 I paesaggisti spagnoli a Piediluco nella Belle Epoque Intervengono il Prof. Domenico Cialfi e l’arch. Miro Virili Molo 21 – Piediluco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ‘nuova stagione’ della Festa delle Acque: “Energia ed entusiasmo”. Sinergia con Arrone, Casteldilago e Marmore

TerniToday è in caricamento