rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità San Venanzo

“Otto ore di attesa per un tampone”: scoppia la protesta dei cittadini

Molti utenti della zona di San Venanzo in rivolta per le lunghe code al punto Covid di Ponte Rio. “Inaccettabile che dopo due anni siamo ancora in queste condizioni”

Sette o otto ore di attesa per un tampone molecolare. “E’ inaccettabile che dopo due anni di pandemia siamo ancora in questa situazione”. Scoppia la protesta dei residenti della zona di San Venanzo, nel Ternano, che in questi giorni sono costretti ad affrontare lunghe code per effettuare il tampone nel punto Covid di Ponte Rio, nel Perugino. 

Code che portano ad aspettare anche sette o otto ore prima di poter eseguire il test, con tutti i disagi che ne conseguono. E sui social si scatena la rabbia degli utenti. “Ho dovuto aspettare cinque ore - spiega un utente - prima di poter fare il tampone. In file c’erano molte persone anziane e non c’era nemmeno un bagno: è una cosa vergognosa”. “Dopo due anni di pandemia - scrive una signora sui social - disagi del genere sono inaccettabili”. Situazione complicata anche per chi si è svegliato all’alba per assicurarsi un posto migliore in fila. “Sono arrivata alle sei e venti e avevo già quindici auto davanti a me. Hanno iniziato il servizio dopo le nove e ho finito intorno alle 10, allucinante”. “Cinque ore di fila, tre operatori e niente bagni: è vero che bisogna avere rispetto per chi lavora, ma sicuramente sarebbero necessari più punti per effettuare i tamponi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Otto ore di attesa per un tampone”: scoppia la protesta dei cittadini

TerniToday è in caricamento