Flash | Richiesta la "zona rossa" per Campania e Toscana. L'Umbria dovrebbe "salvarsi"

Il Comitato Tecnico Scientifico del governo sta per recepire le richieste delle regioni per riposizionarle nelle tre aree di criticità. Per il momento solo la Toscana e la Campania in "zona rossa". L'Umbria dovrebbe restare in "zona arancione".

Toascana e Campania dovrebbero retrocedere in "zona rossa". È questa la novità delle ultime ore, emersa dopo un'attenta valutazione fatta dal governo con le regioni e coordinata dall'Istituto superiore della sanità. Le due regioni si aggiungono alla  Lombardia, Piemonte, Calabria, Val d'Aosta e provincia di Bolzano

L'Umbria, per il momento, è "salva" e dovrebbe restare in "zona arancione".

Faranno il loro ingresso proprio in arancione l'Emilia Romagna, il Friuli e le Marche che si aggiungono all'Abruzzo, Basilicata Liguria, Puglia, Sicilia e Umbria. Restano in "zona gialla" il Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto. 

I nuovi posizionamenti dovranno essere confermati dal Comitato tecnico scientifico del governo. Successivamente, nel rispetto dell'ultimo dpcm, sarà il ministro della salute firmerà l'ordinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

Torna su
TerniToday è in caricamento