rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Fontana della Mandorla, segnalazione dei cittadini e riqualificazione a cura del privato: “Prima il parere della Soprintendenza”

L’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati ha replicato ad un’interrogazione sottoposta dai consiglieri del Partito Democratico, nel corso dell’ultimo question time a Palazzo Spada

La riqualificazione della Fontana della Mandorla, oggetto di un intervento di Benedetta Salvati, nel corso dell’ultimo question time, andato in scena a Palazzo Spada. A tal proposito l’assessore ai lavori pubblici è infatti stata sollecitata da un’interrogazione presentata da Tiziana De Angelis, consigliera del Partito Democratico che l’ha sottoscritta insieme al capogruppo Francesco Filipponi. I rappresentanti Dem hanno infatti raccolto le segnalazioni da parte di alcuni residenti i quali, a più riprese, hanno chiesto di mettere in sicurezza il vecchio fontanile, oltre auspicarsi un restyling completo.

Per ciò che concerne gli interventi: “Ne occorrono strutturali, relativamente al tetto ed alle colonne” ha affermato Tiziana De Angelis. “Nel contempo un imprenditore ha formalizzato l’intenzione di provvedere in proprio, senza oneri, alla riqualificazione. In data 7 luglio il Comune di Terni attraverso una ditta esterna ha invece provveduto a lavori di pulitura e tinteggiatura”. I democratici hanno dunque richiesto delucidazioni in merito: “Alla proposta del privato di ristrutturazione a proprie spese, in attesa di darne riscontro”.

A seguito della presentazione dell’atto la risposta di Benedetta Salvati: “Siamo intervenuti per rifare il sistema di scarico, completamente danneggiato, diverso tempo fa. Inoltre sono stati ultimati dei lavori di messa in sicurezza per problematiche dettate dal sostegno delle colonne e lo spostamento delle tegole del tetto. Sono i motivi per i quali sono state apposte le transenne da parte della protezione civile, poi destituite una volta completati. Per il progetto di ristrutturazione da parte del privato – ha affermato l’assessore – l’ufficio manutenzione ha ricevuto, lo scorso 9 settembre, una bozza con il quale veniva ipotizzato un risanamento delle colonne ed il rifacimento del fontanile. Occorre predisporre la documentazione necessaria per scontare il parere della Soprintendenza. Abbiamo dunque pensato allo strumento della sponsorizzazione poiché è più veloce, rispetto al patto di collaborazione. Una volta ultimate tutte le procedure – ha concluso l’assessore - l’imprenditore potrà essere autorizzato a procedere con questo intervento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana della Mandorla, segnalazione dei cittadini e riqualificazione a cura del privato: “Prima il parere della Soprintendenza”

TerniToday è in caricamento