Prima l’acqua poi la luce, nuova vita per la fontana di piazza Europa

L’impegno dell’assessore comunale ai lavori pubblici, Melasecche: illuminazione notturna valore aggiunto, cercheremo di risolvere

L'assessore Melasecche e il vicesindaco Giuli, foto Comune di Terni

Ripristinato il flusso dell’acqua, adesso tocca all’illuminazione. La fontana di piazza Europa si avvia verso una nuova vita. Nei giorni scorsi sono stati riaperti i “rubinetti” della struttura, ora il Comune pensa ad accendere le lampadine. L’impegno porta la firma dell’assessore ai lavori pubblici, Enrico Melasecche. “Con un intervento di qualche centinaio di euro e tanta tenacia – dice Melasecche in una nota diffusa da palazzo Spada – siamo riusciti a ridare la funzionalità idrica alla fontana di piazza Europa. Interverremo prestissimo anche su alcuni tratti del rivestimento di travertino che attualmente sono distaccati. Si tratta di lavori contenuti che comunque sono passi importanti contro il degrado, con il catino asciutto della fontana che rischiava di diventare un raccoglitore di rifiuti. Resta aperto il problema della illuminazione notturna che rappresenta un valore aggiunto scenografico importante e che cercheremo di risolvere, quantificando innanzitutto i costi dell’intervento e poi valutando il da farsi, sempre nell’ambito del quadro finanziario dissestato dell’ente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Melasecche ripercorre poi la storia della fontana da quando, “come amministratore della giunta Ciaurro, con l’architetto Portoghesi, valutammo questo intervento in una piazza che all’epoca era piena di macchine, con bitume rattoppato, priva di illuminazione, poi abbiamo costruito un nuovo spazio fruibile da tutta la città. A tal proposito, con grande commozione e stima, ricordo la figura dell’architetto del Comune di Terni Massimo Romani, che ha contributo a questa opera. Sono profondamente convinto che la fontana di piazza Europa possa diventare uno dei punti di riferimento di Terni, non abbandono il progetto di mettere in sincronia un supporto musicale con i getti d’acqua, creando qualcosa di unico per una città più attrattiva. Un obiettivo che può essere raggiunto con l’apporto di sponsor così da non gravare sulle casse dell’ente”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento