rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Attualità

Frazioni di Terni, il Movimento Cinque Stelle si mobilita per Collestatte: “Inaccettabile che sia abbandonata a sé stessa”

I consiglieri pentastellati presentano tre interrogazioni a carattere di urgenza sul Centro di Documentazione dell'Area Naturale Protetta del Parco Fluviale del Nera, giardini, scuola materna e campo polifunzionale

Una vera e propria ‘full immersion’ sulla frazione di Collestatte. I consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle si mobilitano mediante la presentazione di tre diverse interrogazioni, a carattere di urgenza. Un pensiero univoco le accomuna: “Inaccettabile che le frazioni di Terni siano abbandonate a sé stesse, dato che i cittadini tutti contribuiscono alle casse del Comune ed hanno pari diritti di tutti gli altri, rivendicando dignità e decoro loro stessi”.

Il campo polifunzionale è il primo tema caldo sul quale i consiglieri pongono l’accento. Ricordando la delibera di giunta, risalente al 2007, ed i successivi finanziamenti pregressi: “Anche con la nuova giunta, dopo tre anni, non si è avuto alcun riscontro di tale progetto. L’area è in stato di abbandono – affermano - il cancello che delimita l’area del cantiere divelto e senza lucchetto, la zona è infatti accessibile a tutti. Le strutture del campo da calcio, degli spogliatoi e dell’area ristoro incompiute ed in totale decadimento”. Focus su ulteriori luoghi ed infrastrutture di Collestatte: “All’entrata principale della frazione vi sono dei giardini antistanti alla scuola materna che giacciono in pieno stato di abbandono. Il monumento dei caduti cade letteralmente a pezzi all’interno dello stesso plesso. Il tutto risulta esser pericoloso per chi si introduce all’interno” sottolineano i pentastellati. Inoltre: “Il muro della scuola materna è visibilmente danneggiato e sono riscontrabili a vista numerose tracce della parete che si stanno staccando. Nella piazza centrale si trova palazzo Manassei sede della ex circoscrizione “Valnerina”. I lavori di manutenzione e ripristino a cui era stato affidato sono interrotti da tempo. Le impalcature sono state tolte anche se i lavori non sono mai terminati. La ringhiera del balcone è stata rimossa in parte e le finestre lasciate a metà. Vi è una singola fettuccia che delimita il perimetro senza garantire alcun tipo di sicurezza per i passanti. Nella zona pedonale della piazza centrale – osservano i consiglieri - non vi è alcun controllo della sosta, tant’è vero che vi sono macchine parcheggiate mattina e sera, senza che vi sia alcun tipo di controllo”.

Infine spazio al Centro di Documentazione dell'Area Naturale Protetta del Parco Fluviale del Nera, con le sezioni museali ornitologica e micologica. La struttura realizzata con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale “Ad oggi risulta essere chiusa”. Pertanto i consiglieri sottopongono tutte le questioni menzionate a sindaco e giunta con l’obiettivo di poter intervenire prontamente, nel tentativo di risolvere le criticità poste in essere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frazioni di Terni, il Movimento Cinque Stelle si mobilita per Collestatte: “Inaccettabile che sia abbandonata a sé stessa”

TerniToday è in caricamento