menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Un dolce tipico (anche) della tradizione ternana: le frittelle di San Giuseppe. Come prepararle

La festa del papà porta con sé un dolce gustoso e facile da preparare. In alcune parti d’Italia vengono chiamate zeppole

Facili da preparare, gustose e sempre attuali ogniqualvolta si rinnova la tradizione del 19 marzo. Oggi è infatti la festa di tutti i papà ma anche San Giuseppe, patrono della città di Orvieto. Le classiche frittelle, appartenenti anche alla tradizione ternana, rappresentano un appuntamento irrinunciabile per i golosi. E’ anche un modo efficace per passare un po' di tempo libero in questa fase di di emergenza, dove è necessario restare a casa. Per mettersi al lavoro occorre seguire le seguenti fasi:

Ingredienti per quattro persone: 0,50 litri di latte, 250 grammi di riso, 100 grammi di zucchero, tre o quattro rossi di uovo, una buccia grattugiata di un limone, cannella in polvere, due cucchiai di farina, 25 grammi di lievito di birra disciolto parzialmente in acqua, due bicchierini di rum, zucchero a velo, olio di oliva, un pizzico di sale.

Cuocere a fuoco lento il riso nel latte aggiungendo un pizzico di sale, cannella, buccia di limone e pizzico di sale. Una volta pronto lasciare raffreddare e unire i rossi di uovo, zucchero, farina, lievito di birra e rum. Mescolare bene e consentire al composto di riposare per circa un'ora. Successivamente munirsi di una padella molto ampia cercando di prelevare il tutto con dei cucchiai di media dimensione per formare le frittelle. Quando avranno raggiunto la giusta doratura saranno pronte. A quel punto completare con zucchero a velo e servirle (tiepide) in tavola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento