Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

GemellArte: “La rivoluzione delle emozioni nel sessantesimo anniversario del gemellaggio”. Annunciato un nuovo murale

Lo scambio culturale tra la città gemellate di Terni e Saint-Ouen prosegue anche attraverso il festival internazionale indipendente. Prevista una call nazionale, una doppia residenza e la selezione di un videomaker

‘Revolution’ è il titolo della terza edizione di GemellArte. Una rivoluzione urbana, sociale, morale: dalla parte dei sentimenti, delle emozioni, di quella incondizionata irrazionalità che esiste e persiste davanti a qualsiasi cosa come l’arte. Il festival internazionale indipendente si presenta con tale mission. Ricorre una data particolare in tal senso: il prossimo 1 ottobre ricorreranno i sessant’anni, dal momento in cui è stato sottoscritto il gemellaggio tra le città di Terni e quella di Saint-Ouen.   

Durante la presentazione dell’evento sono intervenuti Alessandra D’Egidio la quale ha moderato gli interventi, Alessio Crisantemi, Chiara Ronchini, Fabrizio Borelli e gli assessori Massimo Cecconelli ed Elena Proietti. A tal proposito Alessio Crisantemi ha ricordato che questo progetto nasce: “Sotto l’egida dell’ambasciata francese in Italia. Sono stato più volte a Saint-Ouen e si sta sviluppando ed evolvendo. Il villaggio olimpico verrà allestito proprio in quella città, in previsione dei giochi olimpici di Parigi”. Successivamente il direttore artistico Chiara Ronchini ha spiegato che: “Il concept è venuto di getto. Quest’anno il murale verrà realizzato in Largo Elia Rossi Passavanti, in prossimità di Piazza del Mercato. Una dimensione di sei metri per undici con vernici utilizzate che prendono le particelle dell’inquinamento per poi distruggerle, come già sperimentato a Marmore”.

I dettagli della call aperta lo scorso 1 settembre la quale si chiuderà il 30 del mese menzionato: “Rivolta ai giovani del nostro territorio. Vogliamo dare possibilità di rendere vero ciò che sognano. Il vincitore della selezione accompagnerà tutta la residenza, documentando ciò che accadrà. La commissione esaminatrice è formata da Alessandro D’Edigio, Fabrizio Borelli, Massimo Mattioli, Maurizio Cecconelli e Chiara Ronchini. Cinque saranno gli artisti selezionati per poi decretare il vincitore. Dal 25 ottobre, fino alla fine del mese, si lavorerà sul murale per l’inaugurazione prevista tra il 6 e 7 novembre”. Nell’ultima edizione Ozmo vinse la residenza artistica per l’Italia mentre Caroline Derveaux per la Francia. Spazio naturalmente anche a GemellArte off a cura di Fabrizio Borelli: “Rassegna di cinema di produzione francese, in lingua originale”. Quattro gli appuntamenti previsti e tutti calendarizzati nel mese di novembre.

Ad intervenire l’assessore alla cultura Maurizio Cecconelli il quale ha ricordato l’importanza dei gemellaggi: “Reale scambio di cultura e momento di confronto tra le comunità”. Infine l’assessore al turismo Elena Proietti: “Abbiamo deciso di donare qualcosa di importante rivolto soprattutto ai giovani e meno. Siamo partiti riqualificando zone avvolte nel degrado, dando luce e colore agli spazi scelti. La street art è ormai diffusa ovunque, perfettamente inglobata nell’arte urbana di ogni città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GemellArte: “La rivoluzione delle emozioni nel sessantesimo anniversario del gemellaggio”. Annunciato un nuovo murale

TerniToday è in caricamento