rotate-mobile
Attualità

Terni, 'Le giornate del Drago’: “Opera realizzata perché è cambiata la giunta. Alla statua abbiamo messo coda ed ali”

Il sindaco Bandecchi interviene alla conferenza stampa: “Promuovere l’arte è importantissimo poiché è possibile creare comunità”

Un lungo weekend dedicato a 'Le giornate del Drago’ manifestazione in programma da mercoledì 12 a sabato 15 giugno in città. Molteplici le iniziative organizzate in concomitanza con l’atteso appuntamento che coinciderà con il posizionamento della grande statua, all’altezza della rotatoria Filipponi. Alla conferenza stampa di presentazione era presente tutta la giunta, compreso il sindaco Stefano Bandecchi. Ad intervenire dapprima gli assessori Michela Bordoni, Giovanni Maggi, Viviana Altamura per poi lasciare la parola al primo cittadino che ha concluso gli interventi istituzionali.

A presentare l’evento l’assessore Michela Bordoni che ha dichiarato: “Sarebbe stato riduttivo limitarsi al semplice posizionamento della scultura. La città di Terni deve uscire dal guscio e proiettarsi in una contemporaneità che detiene. Con le varie associazioni siamo riusciti a dar vita ad una serie di eventi. L’intento è mettere il punto iniziale. Una opportunità che ci consentirà di proiettarci dal passato al futuro”. L’assessore Viviana Altamura: “Siamo onorati e lieti di avere più di 70 patti di collaborazione che arricchiscono e danno lustro alla città. La statua garantisce una nuova linfa e ci consentirà di rilanciare Terni anche in ottica turistica. Aggregazione e condivisione sono elementi preponderanti in tal senso”.

Spazio a Giovanni Maggi che ha affermato: “La continuità amministrativa è un elemento cardine. Alcuni progetti possono essere apprezzabili, altri meno. In questo caso specifico era giusto portare avanti ciò che era stato concertato. A breve inaugureremo due playground. La struttura di San Giovanni detiene una pavimentazione che simboleggia un drago e rientra dunque nel novero delle iniziative".  

Cinque metri di altezza per il drago più grande d’Italia: “Ringrazio Jacopo Cardinali e Luca Finistauri - ha aggiunto lo scultore Marco Diamanti - poiché ognuno ha messo le proprie competenze di carattere tecnico e progettuale. E’ stata creata una rete cittadina con la speranza di valorizzare il territorio”. Al termine della presentazione delle giornate il sindaco Stefano Bandecchi ha ricordato che: “L'opera è stata realizzata perché è cambiata la giunta, altrimenti era riposta in un cassetto. Non mi limiterei alla sola statua a cui abbiamo messo coda ed ali. Promuovere l’arte è importantissimo poiché è possibile creare comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, 'Le giornate del Drago’: “Opera realizzata perché è cambiata la giunta. Alla statua abbiamo messo coda ed ali”

TerniToday è in caricamento