rotate-mobile
Attualità

Terni, sospesa la vendita di un terreno a San Liberatore: “Approfondire la convenienza finanziaria. Prioritario mappare il patrimonio immobiliare”

L’assessore Michela Bordoni: “Abbiamo anche considerato che la determinazione dirigenziale è del 17 aprile scorso, in pieno periodo di campagna elettorale”

La giunta comunale riunitasi per la prima volta dall’insediamento nel pomeriggio di oggi, lunedì 5 giugno, ha approvato un atto di indirizzo per la sospensione nei termini di legge della procedura di vendita con asta pubblica fissata al prossimo 6 giugno del terreno comunale in località San Liberatore.

A spiegarne le motivazioni l’assessore al bilancio ed al patrimonio Michela Bordoni: “La sospensione si è resa necessaria per approfondire la convenienza finanziaria della vendita con riguardo al terreno in oggetto, patrimonio del Comune, da parte della nostra nuova amministrazione, anche in riferimento alla nota e all’interrogazione del consigliere Francesco Filipponi. Abbiamo anche considerato che la determinazione dirigenziale è del 17 aprile scorso, in pieno periodo di campagna elettorale”.

“Una delle priorità dell'amministrazione Bandecchi – prosegue l’assessore Michela Bordoni - è la mappatura totale del patrimonio immobiliare del Comune di Terni, al fine dell’ottimizzazione delle risorse in termini di eventuale realizzo, ovvero di gestione diretta di attività di interesse generale da parte del Comune degli immobili e terreni di proprietà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, sospesa la vendita di un terreno a San Liberatore: “Approfondire la convenienza finanziaria. Prioritario mappare il patrimonio immobiliare”

TerniToday è in caricamento