Università, la giunta Latini sul polo di Terni: “Iniziata una nuova fase per lo sviluppo culturale, sociale ed economico”

La nota congiunta del sindaco Leonardo Latini e dell’assessore all’università Cinzia Fabrizi: “A breve sarà reso noto il dettaglio dell’offerta didattica per la facoltà di Ingegneria”

foto Giacomo Sirchia

Azioni in concreto per il rafforzamento della presenza dell’università a Terni. Il sindaco Leonardo Latini e l’assessore preposto Cinzia Fabrizi fanno il punto della situazione, a seguito delle ultime novità emerse. Il magnifico Rettore Maurizio Oliviero, inaugurando il punto immatricolazioni in centro, aveva infatti annunciato iniziative volte a implementare la presenza di corsi nel polo ternano. Tale volontà è stata confermata, in occasione della conferenza - da remoto - organizzata per enunciare i dati relativi alle nuove iscrizioni: “Dal prossimo mese di gennaio vogliamo depositare delle proposte di corsi di laurea innovativi, non duplicabili e presenti solo in quella porzione di territorio”.

“Rafforzamento della facoltà di Ingegneria”

“La Giunta comunale ha sempre considerato il rafforzamento della presenza dell’università a Terni come un obiettivo prioritario, esplicitato anche nel DUP presentato al consiglio comunale. A partire da gennaio c’è stata una interlocuzione costante e proficua con la nuova governance e la Regione sul tema della sede ternana. La presenza dell’università costituisce un importante fattore di sviluppo culturale, sociale ed economico” affermano Latini e Fabrizi. “Necessario invertire il trend di indebolimento che si è verificato durante il governo delle precedenti amministrazioni. In particolare è stato chiesto un rafforzamento in termini di qualità dell’offerta formativa per la facoltà di Ingegneria, considerata fondamentale alla luce del contesto economico e produttivo della città”. 

“Il polo di Pentima è stato indicato per realizzare un campus universitario dove concentrare le facoltà di ingegneria e di economia, sviluppare la didattica, ma anche la ricerca e il trasferimento tecnologico. Alla Regione abbiamo chiesto di realizzare investimenti per conseguire questo obiettivo. Ritengo che la volontà espressa in varie occasioni dal Rettore di dare impulso allo sviluppo della sede universitaria ternano sia il frutto del proficuo e continuo rapporto con l’amministrazione comunale, confermato in più occasioni dal Rettore stesso. A breve sarà reso noto anche il dettaglio dell’offerta didattica per la facoltà di Ingegneria, che senza dubbio verrà potenziata in linea con il contesto produttivo locale”.

“L’amministrazione ternana – concludono l’assessore Fabrizi e il sindaco Latini - sta quindi realizzando azioni concrete per il rafforzamento della presenza dell’università a Terni, ma anche per rinsaldare il rapporto della città con il polo didattico. Si tratta di un obiettivo comune, cui anche l’università e la Regione, ognuno per le proprie specifiche competenze stanno lavorando. Siamo certi che i risultati del lavoro comune, continuo anche se lontano dai riflettori, non tarderanno ad arrivare, a vantaggio non solo dei cittadini ternani, ma anche dell’intera Umbria. Desideriamo pertanto rassicurare tutti coloro che frequentano le facoltà del polo ternano i quali si sono iscritti da poco o che stanno valutando la possibile iscrizione: è iniziata una nuova fase”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento