rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Eventi a Terni, la storia del gonfalone della città: “Dalle origini medievali fino al riconoscimento ufficiale”

Il gonfalone è restaurato ed esposto in una teca provvisoria a palazzo Spada. Venerdì 3 marzo l'appuntamento in biblioteca

Un incontro dedicato alla storia locale denominato Evoluzione del Gonfalone. Terni e il titolo di Città. L’evento si svolgerà venerdì 3 marzo – ore 10 – al caffè letterario della biblioteca comunale. Sarà occasione per ripercorrere la storia del gonfalone, dalle origini medievali fino al riconoscimento ufficiale avvenuto tramite il Decreto Regio del 4 maggio 1936 in cui venne concesso il diritto, da parte del Comune, di fare uso del titolo di città e previa approvazione della Consulta Araldica, dello stemma e del gonfalone con impresso il Thyrus. 

Il gonfalone è restaurato ed esposto in una teca provvisoria a palazzo Spada. La nuova teca di legno che lo custodirà sarà progettata e realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Metelli sotto la guida del professor Massimo Zavoli della sezione Design, dell’arredamento e del legno. Interverranno lo storico Domenico Cialfi, autore dell’articolo Disamina della ripresa dell’emblema Thyrus negli anni Trenta pubblicato sul n. 57/2021 della rivista Memoria Storica, il Maestro Massimo Zavoli, artista e docente del liceo artistico “Metelli” il quale presenterà una sua opera, acquarella su base acquaforte, riproducente il Gonfalone di Terni, come pensato da Luigi Lanzi nel 1885.

Nel corso della mattinata verrà anche presentato ed esposto, per la prima volta, il Decreto originale che autorizza Terni all’uso del titolo di città. Il documento è conservato, insieme a tutta l’istruttoria della pratica, presso l’Archivio generale del Comune di Terni, che per anni ne ha custodito la memoria. Grazie agli atti dell’archivio si potranno conoscere e ripercorrere le tappe che hanno portato al riconoscimento del titolo di Città all’ormai industrializzata ed evoluta Terni nel 1936.

Il riconoscimento del titolo di città va di pari passo al riconoscimento dello stemma e del gonfalone. Dalle carte d’archivio si evince l’articolata vicenda che dal 1931 al 1936 ha visto il Comune di Terni intento a dimostrare le origini e gli antichi fasti della città. Fu quella sicuramente un’occasione per fare delle ricerche storiche che, relazionate nella documentazione a corredo dell’istanza, ci offrono una documentata ricostruzione delle effigi, stemmi e titoli dell’antica Terni in dinamiche non sempre limpidissime che sarà compito dei futuri ricercatori chiarire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi a Terni, la storia del gonfalone della città: “Dalle origini medievali fino al riconoscimento ufficiale”

TerniToday è in caricamento