‘Gran Premio’ di San Valentino, tra le proteste dei residenti ed il pericolo incidenti

Situazione sempre più delicata lungo il rettilineo che costeggia anche la Basilica dedicata al santo patrono di Terni

San Valentino

Il titolo utilizzato è un po' provocatorio ma, a nostro avviso, fotografa la situazione attuale. Soprattutto in orari notturni, segnalano i residenti, quel rettilineo che costeggia anche la Basilica di San Valentino assume i connotati di un Gran Premio. Gli automobilisti sfrecciano a tutta velocità ignorando le limitazioni e mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri. Un argomento che, con tutta probabilità, diventerà centrale al momento della riapertura dei lavori al comune di Terni. Ha già preannunciato un’interrogazione, destinata a Sindaco e Giunta, il capogruppo del Pd Francesco Filipponi che verrà dibattuta al prossimo ‘Question time’ in programma a settembre. La proposta dell’esponente Dem è quella di installare dissuasori e strumenti utili alla decelerazione. Non sarebbe la sola. L’ipotesi di inserire un autovelox fisso è l’alternativa per limitare la velocità irrogando sanzioni a chi non rispetta i limiti. Al momento però, come sottolineano alcuni residenti, da località San Rocco verso via di Vittorio si assiste sempre più frequentemente ad autovetture sfreccianti ed automobilisti indisciplinati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2019-08-02 at 10.09.42(4)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento