rotate-mobile
Attualità Acquasparta

Guerra in Ucraina, gli “Angeli custodi” della solidarietà: raccolti oltre cinquemila chili di prodotti

L’iniziativa promossa ad Acquasparta dalla Delegazione Perugia-Terni dell’Ordine di Malta. Don Alessandro Fortunati: “Come dice Benedetto XVI, un grande male si sconfigge con un piccolo bene”

Grande partecipazione e grande solidarietà per la raccolta “porta a porta” organizzata lo scorso sabato 26 marzo dalla delegazione di Perugia-Terni dell’Ordine di Malta ad Acquasparta. Oltre 5.000 chili di prodotti alimentari, prodotti per l’infanzia e per l’igiene della persona sono stati raccolti, impacchettati e preparati per essere portati, tramite l’Ordine, direttamente in Ucraina.

Ordine di Malta raccolta Acquasparta 1-2Più di cento persone, coordinate dalla Delegazione in collaborazione con l’unità pastorale Santa Cecilia, le parrocchie di San Bartolomeo in Castel Todino e Santa Maria Assunta in Quadrelli, il Comune, la pro loco e le “Associazioni per Acquasparta”, si sono recati casa per casa a ritirare i generi di prima necessità messi da parte dai singoli e dalle famiglie per chi, in questo momento, poco lontano da noi, patisce gli orrori della guerra.

I membri, i volontari e le volontarie della delegazione con il gruppo “Angeli custodi”, sono stati aiutati da cinquanta persone della zona che hanno collaborato sia al volantinaggio per diffondere l’iniziativa che alla raccolta, e da oltre cinquanta ragazzi della parrocchia di Acquasparta che hanno aiutato a preparare e inscatolare i generi raccolti.

“Come dice Benedetto XVI - ha commentato don Alessandro Fortunati, cappellano di Delegazione e parroco di Acquasparta - un grande male si sconfigge con un piccolo bene”.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, gli “Angeli custodi” della solidarietà: raccolti oltre cinquemila chili di prodotti

TerniToday è in caricamento