rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Attualità

La cena fuori con i bambini è un incubo? Ora c'è la guida ai ristoranti “Family Friendly”

Un progetto nazionale promosso dal Movimento italiano genitori assieme all’associazione “Dipartimento solidarietà emergenze – Federazione italiana cuochi” che mette in evidenza 300 locali in tutta Italia attenti ai bisogni delle famiglie

Alzi la mano chi, con una “dotazione” di figli piccoli al seguito (ne basta anche uno in certi casi!) non si è sentito almeno una volta a disagio andando a mangiare in un ristorante. Capricci e pianti, impossibilità di stare seduti per lunghe attese, necessità di andare al bagno, di colorare un disegno sulle tovagliette usa e getta del tavolo o necessità di avere un menù speciale per i più piccoli, che non sia la solita “pasta in bianco” (tanto valeva stare a casa!). E poi, infine, quando la famiglia è più numerosa, l’ansia di leggere la cifra in fondo al conto...

Sì, andare al ristorante con i bambini, in Italia, può risultare particolarmente complicato. Per questo motivo il Moige – Movimento italiano genitori, da sempre vicino alle esigenze delle famiglie, ha pensato di realizzare una vera e propria guida alla ristorazione “Family Friendly”. Il progetto è stato patrocinato dall’associazione Dipartimento solidarietà emergenze – Federazione italiana cuochi e sostenuto dal Dipartimento per le politiche della famiglia.

Sono risultati più di trecento su tutto il territorio nazionale i ristoranti mappati per la prima guida “Family Friendly”, presentata durante la manifestazione Gustus, Mostra d’Oltremare di Napoli. L’obiettivo del progetto è quello di fornire alle famiglie con figli uno strumento utile per conoscere la ristorazione con servizi ed attenzioni verso le famiglie.

In un momento storico in cui le famiglie in Italia sono veramente il fanalino di coda della società, Moige si è impegnato nel fornire un servizio che ancora mancava e che stava diventando sempre più un’esigenza. Infatti, spesso i genitori percepiscono il pasto fuori casa come un momento di difficoltà per la mancanza di attrezzature adeguate o di penalizzazione sul lato economico, in particolare per i nuclei più numerosi.

“La nostra guida di ristoranti Family Friendly ha permesso di creare la prima rete in Italia di buona accoglienza per i genitori con figli piccoli”, dice Antonio Affinita, direttore generale Moige. “Desideriamo incoraggiare l’inclusione di tutte le famiglie con figli ed offrire a loro strumenti che li aiutino a scegliere realtà che offrono attenzioni e servizi alle famiglie. Crediamo importante per le famiglie vivere momenti conviviali ed esperienziali, in strutture attente alle loro esigenze. Siamo altresì fiduciosi che l’iniziativa promuoverà il turismo locale e regionale, favorendo così la ripresa economica di locali e attività italiane in questo delicato momento”.

Uno strumento per sensibilizzare i ristoratori

Realizzata in partenariato con il Dipartimento solidarietà emergenze della Federazione italiana cuochi, la guida, di facile consultazione, svolge anche un’azione di sensibilizzazione verso i ristoratori che saranno aiutati a progettare menu ad hoc con piatti sani e bilanciati. Inoltre, Dipartimento e Moige predisporranno due vademecum: uno di regole comuni per i ristoranti selezionati e uno dedicato alle famiglie con consigli pratici per vivere un’esperienza piacevole anche nei luoghi “non attrezzati”.

“La sana e corretta alimentazione va appresa fin da piccoli – commenta il presidente della Federazione italiana cuochi, Rocco Pozzulo – e l’iniziativa che ci vede oggi al fianco del Moige va a rafforzare un percorso di formazione del gusto e del benessere fisico fondamentale per le future generazioni. Sostenibilità e impatto ambientale delle produzioni agroalimentari sono i temi decisivi nella salvaguardia del nostro pianeta e il primo passo in questo senso deve compiersi proprio a tavola fin dai primi anni di vita, scegliendo un’alimentazione che privilegi la stagionalità, i prodotti locali e la biodiversità”.

I criteri per diventare un ristorante “Family Friendly”

Con questa iniziativa, Moige vuole offrire un servizio di utilità mirato ad un target specifico, mettendo le famiglie con i loro bisogni al centro dell’interesse comune. La selezione degli oltre 300 ristoranti Family Friendly è avvenuta tramite l’indagine di un team di ispettori della qualità che hanno verificato in forma anonima il rispetto di cinque importanti criteri di valutazione:

  • accoglienza,
  • servizio in sala,
  • servizio toilette,
  • intrattenimento
  • offerta di menù dedicati con prezzi family

La guida Ristoranti “Family Friendly” è disponibile in formato cartaceo, sul sito web www.ristorantifamilyfriendly.it e tramite APP Ristoranti Family Friendly scaricabile da App Store e Play Store.

I ristoranti presenti nella guida saranno, saranno altresì riconoscibili anche grazie a una apposita vetrofania sulla porta del ristorante, e con il logo della guida sul loro sito web.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cena fuori con i bambini è un incubo? Ora c'è la guida ai ristoranti “Family Friendly”

TerniToday è in caricamento