Il mercatino del mercoledì resta allo Staino. Stefano Fatale: “La pandemia impone delle scelte ben delineate”

Il possibile spostamento dall’11 novembre in via del tutto sperimentale. Una data che era stata ipotizzata nel corso delle interlocuzioni tra le parti, prima della nuova ondata di contagi

foto di repertorio

“Il mercato del mercoledì si svolgerà ancora presso lo Staino. Non abbiamo notizia della data di trasferimento al centro cittadino. Quando ci sarà una data certa la comunicheremo al più presto”. Alla vigilia della giornata cha doveva sancire il trasferimento del mercatino in centro, seppur temporaneo ed in via sperimentale, arriva la conferma dai diretti interessati. I mercatali proseguiranno la loro attività di vendita presso l’area dello Staino.

Il motivo è spiegato dall’assessore Stefano Fatale: “La diffusione del contagio impone determinate scelte da adottare e soprattutto dei distanziamenti da rispettare. Molto probabilmente, nella giornata di domani, la giunta dovrebbe deliberare un atto all’interno del quale, una volta terminata la fase emergenziale, verrà predisposto lo spostamento”.

La riunione e le ipotesi

A fine dello scorso mese di settembre si era tenuta una riunione, presso gli uffici comunali, alla quale avevano presenziato i rappresentanti degli ambulanti, gli assessori Fatale e Bordoni oltre i capigruppo Rossi e Brizi. Sul tavolo le possibili soluzioni per permettere ai venditori di poter svolgere la propria attività di vendita trasferendosi, seppur temporaneamente, lungo alcune vie del centro. Le criticità legate al terreno polveroso, oltre l’arrivo del luna park avevano consigliato tale operazione. Tra tutte le ipotesi era stata anche indicata una presunta data di trasferimento ovvero mercoledì 11 novembre.

Nonostante l’accordo di massima che era stato raggiunto, allo stato attuale si proseguirà sulla medesima location, individuata dopo aver salutato l’area dell’ex Foro Boario destinata al cantiere del PalaTerni. La seconda ondata di contagi ha impedito sia il trasferimento che la possibilità di godersi qualche momento di svago al luna park: “Fino al 3 dicembre sono sospesi gli spettacoli viaggianti per decisione del Governo. Futuro? Chi vivrà vedrà”. Di certo l’incertezza dettata dall’emergenza sanitaria influisce enormemente anche in questi comparti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento