Attualità

Il nuovo "Liberati" non fa breccia in regione. Le opposizioni: "Latini giochi questo derby senza paure"

In una nota congiunta, i capigruppo a Palazzo Spada di M5S, Pd e Senso Civico rilanciano la sfida politica accesa attorno al nuovo stadio: "La regione rischia di far naufragare il progetto"

"Credo che il comune sia d'accordo. Tuttavia credo che non andrà in porto, perché ci sono molte resistenze da parte degli organi regionali. La mia richiesta è stata interpretata, forse, come eccessiva e quindi penso che non si riuscirà a realizzare il nuovo stadio e la clinica". Le parole pronunciate da Bandecchi nelle ultime ore, hanno raggelato gli entusiasmi della città e dei tifosi. Secondo il numero uno della Ternana Calcio, alcuni organi regionali potrebbero fare da muro di gogmma alle richieste avanzate dal presidente, lasciando che naufraghi nel più profondo degli incubi quello che, fino a qualche settimana fa, era un sogno ad occhi aperti. 

Duri i gruppi di opposizione in consiglio comunale che, ancora una volta, richiamano il sindaco Latini a un maggior coinvolgimento nell'interlocuzione politica con la regione: "Se qualcuno voleva i nomi di chi si oppone al progetto complessivo del nuovo stadio di Terni - scrivono i capigruppo di M5S, Pd e Senso Civico, è stato ieri il presidente della Ternana Calcio a farli. Stefano Bandecchi ha chiaramente indicato nella regione dell’ Umbria il soggetto che rischia di far naufragare un progetto che per la nostra città vorrebbe dire molto in termini di investimenti, infrastrutture moderne e occupazione”.

"Non accettiamo un atteggiamento passivo verso Terni

Quindi la stoccata al sindaco Latini: “Più volte abbiamo esortato il sindaco Latini - proseguono ii consiglieri di minoranza -  a vestire la maglia della città e togliersi quella del partito e giocare questo derby con la regione senza paure referenziali. Purtroppo i fatti dimostrano che la giunta Latini si sta limitando al compitino, portando avanti un iter amministrativo che rischia di essere inutile. Occorrerebbe ben altro coraggio politico, una battaglia forte nei confronti della regione, senza aver paura del fatto che sia a Terni come a Perugia governa il centrodestra.
Noi non accettiamo più questo atteggiamento passivo verso gli interessi di Terni. Annunciamo fin da ora - tuonano dall'opposizione -  che formalizzeremo come forze di opposizione la richiesta di audizione dell'assessore Coletto e del presidente della Ternana Bandecchi in commissione, proprio per dirimere tali questioni e riportarle al centro della vita politica e amministrativa di Terni.

In commissione l’assessore Regionale non potrà continuare a nascondersi e a rilasciare interviste che lasciano presagire come non voglia modificare nulla degli assetti sanitari dell’Umbria. Dovrà assumersi le sue responsabilità - concludono -, così come in quella sede l’imprenditore Bandecchi potrà dire anche alle istituzioni quali sono le reali difficoltà che sta registrando sul suo progetto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo "Liberati" non fa breccia in regione. Le opposizioni: "Latini giochi questo derby senza paure"

TerniToday è in caricamento