Attualità

Skatepark, scatta la protesta nel quartiere di San Giovanni: “Lu campettu non se tocca”

Nei giorni scorsi era stato lanciato il gruppo su facebook “No skatePark Nel quartiere San Giovanni”. Ora sono comparsi degli striscioni appesi sulle recinsioni del campetto in cemento di Largo Mezzetti

foto campetto

“Lu campettu non se tocca”. Evocando uno degli striscioni che sono stati appesi, lungo le recinsioni del campetto di San Giovanni. I residenti del quartiere prendono posizione, in merito alla realizzazione di un nuovo skatepark, progetto annunciato dall’amministrazione comunale.  

Come è noto, nei giorni scorsi, la giunta comunale aveva approvato la realizzazione di uno skatepark, a largo Mezzetti, dando seguito a precedenti delibere del consiglio comunale (27 settembre 2018 e 26 febbraio 2020) con le quali si autorizzava la società privata che realizzerà un intervento edilizio in via Romagna, a destinare spazi pubblici attrezzati a parco e per impianti sportivi, in altre zone della città. Tuttavia, a seguito di tale comunicazione, i residenti si sono organizzati dando vita a forme di proteste puramente pacifiche. Dalla nascita del gruppo su facebook “No skatePark Nel quartiere San Giovanni” agli striscioni comparsi nelle ultime ore. Un luogo di incontro per generazioni di giovani che hanno trascorso, e tutt’ora accade, parte del loro tempo libero correndo dietro ad una palla da basket o da calcio.

Il capogruppo del Partito Democratico Francesco Filipponi ha affermato che: “Nei prossimi giorni incontreremo, tramite il segretario ed il direttivo del circolo del Partito Democratico San Giovanni Cospea, i residenti del quartiere San Giovanni che stanno esprimendo rimostranze in merito al progetto, e per renderci disponibili al fine di comprendere le reali esigenze di socializzazione”. Intanto monta la protesta, da parte degli abitanti del quartiere, per la realizzazione del nuovo impianto dedicato allo skateboard.  

skate-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Skatepark, scatta la protesta nel quartiere di San Giovanni: “Lu campettu non se tocca”

TerniToday è in caricamento