rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Imprenditoria giovanile, la ‘rivoluzione’ di Diego e Dario: “Marketing diretto per garantire risultati straordinari”

I due giovanissimi fratelli hanno aperto una startup per consentire alle aziende di trarre benefici in ambito pubblicitario

Un progetto dedicato al mondo del marketing digitale. La rubrica ‘imprenditoria giovanile’ si arricchisce del contributo di Dario e Diego Testarella, due fratelli che hanno dato vita ad una startup denominata D-Tech. Nati a Terni e vissuti per qualche anno in Sardegna per poi tornare nel capoluogo della bassa Umbria.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it raccontano il loro progetto: “Una rivoluzione senza precedenti – esordiscono – poiché siamo riusciti ad ottenere risultati straordinari. Le aziende o le associazioni sportive possono promuovere le proprie attività con risultati incredibili, ottenendo così un ritorno di clientela reale per le loro attività. Il marketing diretto permetterà di sviluppare campagne intelligenti su target segmentati, ovvero un’attività di filtraggio che propone determinati prodotti o servizi basati sugli interessi e sulle abitudini d’acquisto dell’utente finale. Ciò permette di aumentare i ricavi in maniera esponenziale per le aziende, diminuendo drasticamente i costi pubblicitari”.

La loro storia: “Dopo aver praticato la disciplina del canottaggio e conseguito il diploma delle superiori ci siamo interessati al marketing sportivo ed immobiliare, poiché i nostri genitori hanno un’agenzia. Il desiderio era quello di contribuire, in modo fattivo, attraverso la comunicazione”. Pertanto Diego ha creato un software che indirizza su algoritmi specifici, i quali aiutano a sfruttare appieno i social, individuando i potenziali clienti in modo mirato: “Il miglior cartellone pubblicitario che esiste al mondo”. Una realtà nata, circa un anno fa, dalla passione per l’informatica coltivata da Diego ed alimentata dalle capacità gestionali maturate da Dario, specializzato nel relazionarsi con i clienti. “Essendo sportivi abbiamo cominciato la nostra esperienza di marketing con gli eventi sportivi. Tutto ciò ci ha fatto capire che il nostro marketing diretto poteva dare risultati incredibili per le aziende, è così è stato”.

Una ulteriore ed importante tappa per lo sviluppo del progetto: “Siamo andati tre mesi in Australia, per cercare di capire il business del marketing al di fuori dell’Italia. Una esperienza molto interessante e soprattutto istruttiva. Abbiamo raggiunto un amico che detiene un’azienda edile. Per metà del soggiorno abbiamo lavorato e durante il restante periodo è stato possibile girare la nazione per implementare le conoscenze e capire le potenzialità del settore. L’Italia è il paese dove siamo nati e viviamo. Alla fine la scelta è ricaduta di puntare sul nostro paese natale, per questioni puramente affettive”.

Le caratteristiche della startup: “Riusciamo ad individuare gli algoritmi per massimizzare i video ed ottenere una viralità tale che riesce ad apportare i benefici auspicati dal cliente. Una volta che arriviamo a parlare con la singola azienda poi facciamo un’analisi del mercato, stabiliamo i vari contenuti e fissiamo gli obiettivi da raggiungere entro un determinato periodo di tempo”. La strumentazione utilizzata: “Un drone, il software, pc, fotocamere. Tutto ciò occorre per realizzare i contenuti foto e video. Possiamo definirlo una sorta di mini set cinematografico. E’ importante naturalmente anche dare sfogo alla creatività - concludono - per cercare di dar vita a prodotti di qualità e spendibili per le attività dei fruitori”. 

Se volete raccontare la vostra storia imprenditoriale inviate una mail a redazione@ternitoday.it. Lo spazio è riservato ai giovani dall’età compresa tra i 18 e 35 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditoria giovanile, la ‘rivoluzione’ di Diego e Dario: “Marketing diretto per garantire risultati straordinari”

TerniToday è in caricamento