rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

L’acqua “del sindaco” fa bene al portafogli: risparmi fino a seicento euro l’anno a famiglia

Inaugurata la fontanella di largo Atleti azzurri d’Italia, con questa salgono a dieci le strutture presenti in provincia di Terni: ognuna eroga in media 120mila litri e contribuisce a “salvare” 70 alberi

Con la casa dell’acqua di largo Atleti azzurri di Italia inaugurata ieri mattina a Terni, salgono a dieci i distributori di acqua già attivati in tutto il territorio provinciale. Si tratta di un impianto voluto da Auri, Asm, Comune di Terni e che sarà a servizio, oltre che dei residenti della zona, dei tanti ternani che in quell'area praticano sport.

Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, l’assessore all’ambiente di Palazzo Spada, Mascia Aniello, l’amministratore delegato di Asm Terni, Tiziana Buonfiglio, il presidente Mirko Menecali e il presidente della Sii Carlo Orsini.

Ogni casa dell’acqua eroga di media 120mila litri, alimenta 80mila bottiglie da un litro e mezzo, con benefici ambientali di 3.200 chilogrammi di Pet, 6.400 kg di petrolio, 7.360 kg Co2, con il salvataggio di 70 alberi. Una famiglia che utilizza questo tipo di acqua, rispetto a quelle imbottigliate, può risparmiare fino a 600 euro l'anno.

La gestione dell’impianto è stata affidata ad Asm che gestisce quasi tutte le fontanelle del territorio provinciale e ha sviluppato un protocollo ormai consolidato per la manutenzione e per le analisi microbatteriologiche e chimiche, avvalendosi del supporto del Servizio idrico integrato. Per gli interventi di manutenzione, pulizia e sanificazione è previsto l’ impiego di personale qualificato in base alla normativa Haccp mentre le analisi verranno effettuate, sia in adduzione che in erogazione, da parte di un laboratorio chimico certificato, con frequenza stabilita dalla Asl. Asm curerà anche il servizio di front office per la segnalazione di guasti e malfunzionamenti.

L’apparato è dotato di un gruppo filtrante composto da una lampada a raggi Uv e da filtri a carboni attivi in grado di fornire una riduzione ottimale del cloro, dei sapori e degli odori. È inoltre presente un’unità refrigerante per l’erogazione di acqua fresca, sia liscia che frizzante. Per agevolare gli utenti, la gettoniera consente l’utilizzo di monete o di chiavette direttamente ricaricabili nella macchina stessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’acqua “del sindaco” fa bene al portafogli: risparmi fino a seicento euro l’anno a famiglia

TerniToday è in caricamento