Viale Trento, inaugurata la nuova rotatoria

Al taglio del nastro sindaco, assessore e tecnici. Spuntano dubbi sulla legittimità dei parcheggi di fronte alle attività commerciali

Un punto nevralgico per la città, considerando la vicinanza con l’ospedale, scuole e zone densamente popolate. 
La rotatoria che unisce viale Trento, Viale Trieste e viale VIII Marzo è ormai una realtà a tutti gli effetti: nonostante il traffico non sia mai stato interrotto per i lavori di realizzazione, oggi pomeriggio si è svolta l'inaugurazione vera e propria, alla presenza del sindaco Leonardo Latini, dell’assessore ai Lavori pubblici Enrico Melasecche e dei tecnici comunali.

“Si tratta di un lavoro di cui si parla da anni – ha detto Melasecche – e che finalmente ha visto la luce”. Seppur con qualche ritardo sulla tabella di marcia, infatti, il taglio del nastro ha di fatto sancito il completamento della rotatoria: “Si tratta di un viale fortemente trafficato – ha detto ancora l’assessore – ed era importante sostituire i vecchi semafori per fluidificare il transito dei mezzi. Co troviamo in una zona particolare, soprattutto per la vicinanza con l’ospedale, e riteniamo importante non avere più il traffico congestionato, con i molti minuti di attesa, a motore acceso, come succedeva prima. Ringraziamo i tecnici, l’impresa e i cittadini che ci hanno sollecitato”.
Ribadito, inoltre, l’impegno per l’abbattimento delle barriere architettoniche, con particolare riferimemento a un pino su via VIII Marzo che rende impossibile il passaggio sul marciapiede, così come è stato garantit che a breve verrà espletata una nuova gara oer la realizzazione della pista ciclabile che andrà a collegare viale VIII Marzo e viale Trento e che attraverserà questa rotatoria. Melasecche ha inoltre evidenziato come il progetto per la Città della Salute sia destinato a procedere, alla luce di un confronto in Regione avvenuto proprio questa mattina in Regione.

Inaugurazione rotatoria viale Trento-3

Parcheggi e perplessità

A margine dell’inaugurazione, un piccolo “giallo” per quanto riguarda i parcheggi che, praticamente da sempre, sono collocati sul marciapiede di fronte alla farmacia, alla pasta all’uovo e alla merceria che si trovano proprio sull’incrocio interessato dalla rotatoria.
La cerimonia, infatti, ha fatto alzare le antenne alla Polizia locale presente, che ha notato come il transito dei mezzi di fronte alle attività commerciali, separate dalla carreggiata da un ampio marciapiede, non sia proprio il massimo in termini di sicurezza dei passanti. Questo, nonostante sul marciapiede siano disegnate le strisce per lo stallo delle auto. Fatto sta che, adesso, sarà effettuata una relazione di servizio per verificare la legittimità dei parcheggi ed eventualmente, intervenire rimuoivendo gli stessi.

Parcheggi vicino alla rotatoria di viale Trento-2


La scheda tecnica della rotatoria 

Le sue dimensioni sono di circa 19 metri di diametro, con corona circolare di altri 6 metri, tale da consentire il disimpegno di mezzi di qualunque lunghezza.
Particolare attenzione è stata riservata anche all’effetto visivo ricostituendo con il nuovo muro il paramento che caratterizzava il preesistente, lungo viale Trento e Trieste; uno scalettamento del muro inoltre ha consentito di aprire alla vista la retrostante zona a verde. La scelta dei tigli e dei vari arbusti come nuove essenze arboree impiantate lungo il nuovo marciapiede dimensionato sulla base delle esigenze di abbattimento delle barriere architettoniche, è improntata alla continuità con le alberature già presenti. Tecnicamente la rotatoria è realizzata con cigli sormontabili e il sistema di illuminazione è di ultima tecnologia con criteri di contenimento dell’inquinamento luminoso .
I lavori realizzati dalla ditta Centro Appalti srl per un importo di circa 239.000 euro, hanno dovuto tener conto di una serie di difficoltà per la presenza di linee elettriche e telefoniche, semaforiche, cabine di manovra dell’acquedotto pubblico, linee gas a servizio dell’ospedale, canalette idriche, fognature e canali del consorzio, da gestire durante gli scavi con la necessità di non interrompere mai i servizi.

L'intervento dell'assessore Melasecche

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento