menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sulle donne, numeri in aumento: “Colpa anche del lockdown, ecco la nostra iniziativa”

Narni, sugli scontrini della farmacia comunale di piazza Cavour è impresso il numero 1522. L’assessore Tiberti: potrà essere contattato in caso di bisogno, dobbiamo debellare questa piaga sociale

“Uno scontrino può salvarti dalla violenza”. È lo slogan che l’assessore alle politiche sociali del Comune di Narni, Silvia Tiberti, ha utilizzato per lanciare un’iniziativa contro la violenza e lo stalking sulle donne aderendo alla campagna delle donne Democratiche dell’Umbria in seno al Pd.

“Da noi – informa la Tiberti – l’iniziativa è partita in questi giorni dalla farmacia comunale di piazza Cavour. Ogni volta che si fa un acquisto, nello scontrino rilasciato è impresso un numero di telefono, il 1522, che può essere contattato se si è vittima di violenza o persecuzione. È un aiuto concreto, perché spesso è difficile non solo chiedere sostegno ma anche capire come poterlo fare”.

L’assessore ricorda che il numero di episodi legati a violenza di qualsiasi genere sulle donne in Umbria è aumentato notevolmente negli ultimi tempi.

“Colpa anche del lungo periodo di lockdown – nota la Tiberti - che ha costretto le persone a stare in casa e quindi ad acuire contrasti e atteggiamenti pericolosi”. Aderendo all’iniziativa, l’assessora auspica infine che si possa espandere il più possibile “per contribuire a debellare questa che è un’autentica piaga sociale”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento