Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Savit, sciopero e blocco del traffico: “I lavoratori non possono essere lasciati al buio”. Scatta l’iniziativa politica

Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti annuncia un’interrogazione a margine della manifestazione: “La politica deve sostenere le richieste dei sindacati. Necessaria trasparenza”

foto iniziativa

Sciopero, presidio e parziale blocco del traffico. Nel corso della giornata di martedì 1 giugno si è svolta un’iniziativa promossa da Fiom Cgil e Ugl metalmeccanici, davanti gli uffici della Savit, azienda metalmeccanica che si occupa di manutenzioni e rifornimenti per i mezzi del trasporto pubblico locale. “L’adesione è stata massiccia, intorno al 90% - afferma Alessandro Rampiconi segretario generale della Fiom Cgil - e abbiamo anche deciso con i lavoratori di bloccare il traffico sulla Marattana, perché intorno a questa vicenda deve crescere l’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica. Parliamo infatti non di una normale azienda privata, ma di una controllata di Busitalia, che non può comportarsi così, in totale spregio alle regole di buone relazioni sindacali. E poi c’è grande rabbia, non solo tra i lavoratori che rischiano il licenziamento per essere riassunti, forse, con un contratto peggiore, ma tra tutti i loro colleghi metalmeccanici”. Il sindacato chiede: “Piena dignità ai sei lavoratori sotto licenziamento, perché in gioco c’è il futuro del trasporto pubblico locale e la qualità del lavoro al suo interno”. 

A margine della manifestazione il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti ha annunciato la presentazione di un’interrogazione, condivisa con il gli altri gruppi di opposizione: “Fare chiarezza rispetto alle richieste dei sindacati e, nel contempo, auspicarsi che l’amministrazione comunale si attivi. I lavoratori devono essere rispettati ed avere certezze, sapere a cosa vanno incontro. Non è possibile lasciarli al buio. Ci deve essere un confronto alla pari”. Il capogruppo aggiunge: “La politica deve sostenere le richieste dei sindacati. Ci sia trasparenza. Tutti gli atti devono essere messi sul tavolo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savit, sciopero e blocco del traffico: “I lavoratori non possono essere lasciati al buio”. Scatta l’iniziativa politica

TerniToday è in caricamento