rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Eventi a Terni, rischio Natale al ‘buio’ e polemiche. L’assessore Fatale convocato in commissione: lo scenario

Martedì 16 novembre l’assessore al commercio Stefano Fatale è stato convocato in audizione dalla terza commissione consiliare presieduta da Federico Brizi

Una possibile svolta per ‘riaccendere’ il Natale di Terni, dopo quanto accaduto nei giorni scorsi. L’assessore al commercio Stefano Fatale è stato convocato martedì 16 novembre, in terza commissione consiliare, per riferire - mediante un’audizione - sulle iniziative in programma per le festività. Come è noto, nei giorni scorsi, l’appalto legato al servizio di ideazione, realizzazione e posizionamento degli addobbi luminosi non è stato aggiudicato da alcun concorrente in gara. A quel punto è montata la polemica sollevata dalle opposizioni che hanno parlato di ‘fallimento’ ed ‘improvvisazione’. Sul tema ha preso posizione anche Confartigianato: “Al fine di salvare il salvabile” che ha proposto di: “Emettere un bando di concorso finalizzato all’erogazione di contributi a sostegno degli operatori che realizzano luminarie e addobbi. Non un appalto, ma un bando per incentivi a rimborso delle spese sostenute e rendicontate dalle imprese artigianali e commerciali”.

‘Riaccendere’ il Natale, rimasto al momento ‘al buio’ è l’operazione da mettere in campo, a stretto giro, da parte dell’amministrazione comunale. L’unica soluzione possibile, a meno di ulteriori scenari, è quella di presentare un nuovo bando propedeutico all’assegnazione dell’appalto. Ed anche di questo, si dovrebbe parlare martedì mattina in commissione. Nel contempo la giunta comunale, lo scorso giovedì 11 novembre, ha licenziato una delibera con l’intento di individuare un soggetto esterno che possa organizzare degli eventi a Piazza Tacito. Come si legge all’interno: “Realizzare un progetto che vuole essere un contenitore il quale accoglie al suo interno diverse iniziative ispirate al tema del Natale. Nella fattispecie la programmazione di attività di animazione e intrattenimento, percorsi tematici, mercatini tipici, prodotti dolciari del Natale, eventi, luoghi e strutture a beneficio della cittadinanza, dei visitatori e dei turisti”.

Sono due le scadenze da tenere d’occhio: il 5 dicembre è la data designata per l’eventuale debutto della manifestazione menzionata. Tre giorni dopo – festa dell'Immacolata – dovrebbe accedersi il ‘Natale di Terni edizione 2021/2022”. Di certo i tempi sono piuttosto stretti e non sarà facile riuscire nel duplice intento. Nel contempo, nonostante l’impegno profuso dallo stesso assessore Fatale nella ricerca di una giostra, non vi sarà alcuna attrazione di questo tipo, in piazza della Repubblica. Tornerà la pista del ghiaccio che tanto piace a grandi e piccini.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi a Terni, rischio Natale al ‘buio’ e polemiche. L’assessore Fatale convocato in commissione: lo scenario

TerniToday è in caricamento