'Tutti per Aria', la dieci giorni dedicata alla salute di grandi e piccini arriva in città

La conoscenza è la miglior forma di prevenzione. Sport all'aria aperta, incontri, laboratori educativi e tante iniziative per adulti e bambini animeranno il centro cittadino dal 21 al 30 settembre, per una nove giorni dedicata agli effetti nocivi dell'inquinamento

La conoscenza è la miglior forma di prevenzione. Sport all'aria aperta, incontri, laboratori educativi e tante iniziative per adulti e bambini animeranno il centro cittadino dal 21 al 30 settembre, per una nove giorni dedicata alla conoscenza degli effetti nocivi dell'inquinamento. L'iniziativa organizzata dalla Fondazione Veronesi e dalla Fondazione Carit, con il Patrocinio del Comune di Terni, è stata presentata quasta mattina a Palazzo Montani-Leoni. 

A fare gli onori di casa Luigi Carlini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, che ha spiegato l'obiettivo della manifestazione: dare alla cittadinanza delle basi conoscitive sugli agenti esogeni che vanno a influire sulle condizioni di salute, soprattutto l'inquinamento.

 Fra l'ambiente in cui viviamo e la nostra salute esiste un legame indissolubile e complesso. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità nove persone su dieci nel mondo sono esposte agli effetti nocivi dell'inquinamento, che è causa ormai riconosciuta di malattie cardiovascolari, respiratorie, oncologiche. Ecco perché la Fondazione Umberto Veronesi, con il sostegno di Fondazione Carit, ha ideato e organizzato 'Tutti per Aria. Dieci giorni dedicati alla salute di grandi e piccini', un ciclo di eventi unico nel suo genere che coinvolgerà cittadini adulti e bambini, scienziati e giornalisti, tutti insieme per discutere di stili di vita, cibo, aria, acqua, suolo e aree verdi.

"È un evento molto importante da un punto di vista scientifico", ha detto Maria Possenti Castelli, presidente della delegazione Fondazione Veronesi di Terni. "I problemi che causa l'inquinamento sono sotto gli occhi di tutti, ma nessuno sa di cosa si parla. Terni può diventare un circuito ad alto livello rientrando tra le tappe fisse delle manifestazioni organizzate ogni anno dalla Fondazione Veronesi, insieme a Venezia e a Milano. È un'occasione da non perdere, un'occasione importante per la nostra cittadinanza".

Molto brevemente Possenti Castelli ha spiegato il programma. Si inizia venerdì sera con la Straterni, la corsa-camminata cittadina non agonistica organizzata, come tutti gli anni, da Tommy Moroni. Verrà poi allestito a piazza delle Repubblica il 'Bosco in città'. Verranno portati 20 alberi ad alto fusto e sottobosco. Vicino ci saranno dei totem con tutte le spiegazioni della varietà vegetale e delle proprietà benefiche che hanno per la salute di ognuno di noi. Alla fine della 9 giorni gli alberi saranno regalati al Comune di Terni. Verranno vendute matite che una volta terminate potranno essere piantate per far nascere margherite, basilico e tante altre piantine. Ci saranno poi molti laboratori didattici per i bambini delle elementari e delle medie. Per i primi saranno su una corretta alimentazione, mentre i ragazzi più grandi si trasformeranno in scienziati. Muniti di camice e provette estrarranno il dna dalle banane.

"La Fondazione Veronesi - ha spiegato Monica Ramaioli, direttore generale della Fondazione - si occupa al 50 per cento di iniziative di divulgazione e per l'altro 50 per cento di ricerca scientifica oncologica e cardiologica, puntando soprattutto a scoprire come ogni fattore incida sulla qualità della vita. I nostri epidemiologi producono informazioni da diffondere al grande pubblico. informazioni che siano comprensibili, ma basate su solidi principi scientifici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Coinvolgiamo gli italiani", ha continuato. "Il 28 e il 29 settembre vogliamo la più grande adesione della cittadinanza quando apremo i tavoli di lavoro per fare sempre più chiarezza perché quello che si sa viene sempre più banalizzato, invece quello che vogliamo veicolare è una conoscenza scientifica per far capire quanto ognuno di noi, insieme alla istituzioni, può fare per l'ambiente. L'ambiente influisce sul Dna e la maggior parte dei decessi prematuri è causato proprio dalle condizioni ambientali".

IL PROGRAMMA COMPLETO DI TUTTI PER ARIA

Durante la manifestazione sarà presentato anche il manuale 'Inquinamento e salute' di Fondazione Umberto Veronesi, uno strumento pratico che si propone di fornire risposte chiare, esaurienti e rigorose sul piano scientifico alle domande più comuni in tema di inquinamento sul luogo di lavoro, in casa e all'aperto. Il manuale sarà scaricabile gratuitamente dall'area download del sito www.fondazioneveronesi.it a partire dal 1 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ambito della nove giorni la presidente del Lions club Terni Host premierà la vincitrice del premio giornalistico Fondazione Umberto Veronesi su Inquinamento e Salute che si terrà, alle 18, del 28 settembre. La giuria, presieduta dal Professor Pier Mannuccio Mannucci, Professore Emerito di Medicina Interna dell'Università Statale di Milano, ha deciso di premiare Daniela Cipolioni, per i servizi 'Polveri killer' andati in onda su Petrolio — Raiuno il 15 giugno 2017. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento